Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Oggi è San Martino de Porres, il santo con la scopa

Di Redazione

Oggi 3 novembre la Chiesa ricorda San Martino de Porres domenicano (Lima, Perù, 9 dicembre 1579 - 3 novembre 1639)

Pubblicità

Nacque a Lima nel 1579 ed era figlio illegittimo dell'aristocratico spagnolo Juan de Porres, che all'inizio non voleva riconoscerlo, perché la madre era un'ex schiava di colore d'origine africana. Nominato governatore del Panama, llasciò Martino alla madre, con i mezzi per farlo studiare.

Lui divenne allievo di un barbiere-chirurgo (all'epoca le due professioni andavano a braccetto) apprendendo anche nozioni mediche in una farmacia. In realtà avrebbe voluto entrare a far parte dell'ordine dei Domenicani, ma come persona di colore non era stato ammesso fra i novizi ma solo come terziario e doveva svolgere solo compiti umili. Suo padre se ne indigna: ma lui no, per nulla. Anzi, mentre suo padre andava in giro con la spada, lui ama mostrarsi brandendo una scopa (con la quale verrà poi spesso raffigurato). 

Fu accolto comunque nell'Ordine tempo dopo come fratello cooperatore. Quando a Lima arrivò la peste, curò da solo i 60 confratelli. Fondò un collegio per istruire i bambini poveri: il primo del Nuovo Mondo e guarì anche l'arcivescovo del Messico, che avrebbe voluto condurlo con sé. Ma Martino morì a Lima nel 1639. 

Gli si attribuisce anche un potere speciale sui topi, che radunava e sfamava in un angolo dell’orto. Fu Giovanni XXIII, il "Papa buono"  a farlo santo, il 6 maggio 1962. Nel 1966, Paolo VI lo proclamò patrono dei barbieri e parrucchieri. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: