home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

«Docenti con diploma magistrale vanno inseriti nelle graduatorie»

Il giudice del lavoro di Caltanissetta ha accolto il ricorso presentato da 28 precari

«Docenti con diploma magistrale vanno inseriti nelle graduatorie»

A seguito di numerosi ricorsi promossi dal sindacato Cisl Scuola, nei giorni scorsi c’è stato un importante pronunciamento della magistratura del lavoro di Caltanissetta che fissa un passaggio importante nel fitto contenzioso che sta interessando l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti in possesso del diploma magistrale.

Al giudice del lavoro si erano rivolti 28 docenti precari in possesso del diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002.

Ad assisterle l’avv. Giuseppe Impaglione che ha patrocinato il ricorso della Cisl Scuola. Questi i nomi delle docenti che hanno deciso di presentare ricorso al giudice per lavoro: Maria Rosaria Salvatrice Adelfio, Maria Cristina Rita Leonardi, Ausilia Concetta Calà, Letizia Centorbi, Maria Concetta Cipollina, Giuseppina Fiocchini, Maria Elena Marcenò, Fiorella Masciulli, Elia Tiziana Orofino, Carmela Cassaro, Maria Anna Foresta, Rosalia Maria Domenica Gruttadauria, Samanta Anna Lacagnina, Valentina La Fisca, Patrizia Giuseppina Mattina, Daniela Maria Mastrosimone, Maria Grazia Palmeri, Ivana Ricotta, Elina Messina, Lucia Stefania Raimonda Raimondi, Francesca Salerno, Teresa Seggio, Liliana Tasso, Simona Torino, Fabiola Rosalia Tricoli, Valentina Giuseppa Viviano, Giuseppina Zuzzè.

Grazie alla sentenza del giudice del lavoro Angela Latorre, le ricorrenti hanno ottenuto l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento con il punteggio maturato al momento della cancellazione.

Di contro, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è stato condannato a dar corso agli adempimenti necessari.

«La Cisl Scuola – ha affermato dopo la sentenza il coordinatore interprovinciale del sindacato Cisl, Emanuele Caci – è impegnata da tempo e su più versanti per vedere riconoscere il diritto di migliaia di precari i quali, non essendo inseriti in graduatoria, non avrebbero titolo ad essere assunti a tempo indeterminato».

E il segretario generale della Cisl Scuola di Agrigento, Caltanissetta ed Enna, Salvatore Fanara, ha aggiunto: «Continueremo ad assicurare agli interessati la necessaria assistenza nelle vertenze individuali, intensificando nel frattempo il nostro impegno sul versante del confronto e delle prerogative politico-sindacali. Ringrazio l’avv. Giuseppe Impaglione per il lavoro svolto che ha permesso di raggiungere questo risultato importante per i precari e per la Cisl Scuola che li rappresenta».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP