home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Noto, il barbiere gli chiede di saldare il conto e lui gli spara

Arrestato dai carabinieri un 56enne. L'uomo ha fatto fuoco con una pistola calibro 9. Evitato il peggio solo perché l'arma si è inceppata: «Ho fatto fuoco perché mi ha trattato male»

Noto, il barbiere gli chiede di saldare il conto e lui gli spara

Il barbiere gli chiede di saldare il conto del taglio dei capelli e lui gli spara. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno tratto arrestato Antonio Franco, di 56 anni, già noto alle forze dell’ordine perché accusato del tentato omicidio di un parrucchiere netino. L’uomo, avrebbe chiesto al Franco il pagamento di un taglio di capelli eseguito qualche giorno fa per una decina di euro circa.

La richiesta ha provocato la spropositata reazione di Franco che, risentito per la pretesa di pagamento, tornato a casa, ha preso una pistola cal.9, illegalmente detenuta, e avrebbe aperto il fuoco contro il barbiere. Franco ha raccontato ai carabinieri di avere sparato perché il barbiere lo avrebbe trattato male. Solo l’inceppamento dell’arma ha scongiurato il peggio e peraltro anche davanti ad altre persone che erano presenti all’interno del salone. Il barbiere, recatosi al pronto soccorso dell’ospedale Trigona di Noto, è stato immediatamente soccorso e successivamente dimesso con diversi giorni di prognosi. Antonio Franco è stato rinchiuso nel carcere di Cavadonna.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa