Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Omicidio autotrasportatore ad Avola, una condanna all'ergastolo

Di Redazione

SIRACUSA - La Corte di Cassazione ha confermato la condanna all’ergastolo di Claudio Caruso, 36 anni di Avola, accusato dell’omicidio di Mario Liotta, autotrasportatore, che venne ritrovato carbonizzato l’8 novembre 2013 in contrada Bochini, ad Avola, nel Siracusano. Contrasti di natura economica alla base del delitto: secondo l’accusa Caruso, operaio, avrebbe avuto divergenze nella gestione di un commercio di armi da fuoco modificate. L’autotrasportatore, secondo l'accusa, arrotondava le sue entrate con la vendita di pistole giocattolo modificate. Caruso gli avrebbe teso una trappola: insieme si sarebbero recati in contrada Bochini ed approfittando di un momento di distrazione di Liotta gli avrebbe sparato un colpo di pistola alla nuca. L’ergastolo era stato inflitto dalla Corte d’Assise di Siracusa e poi confermato dalla Corte d’Assise d’Appello di Catania. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: