Notizie locali
Pubblicità
Priolo, sindaco Pippo Gianni assolto dall'accusa di abbandono di rifiuti tossici

Siracusa

Priolo, sindaco Pippo Gianni assolto dall'accusa di abbandono di rifiuti tossici

Di Redazione

SIRACUSA - Il sindaco di Priolo, Pippo Gianni, è stato assolto per non aver commesso il fatto dall’accusa di abbandono di rifiuti tossici. Il gup del Tribunale di Siracusa, dopo tre ore di camera di consiglio, ha emesso la sentenza con la motivazione che il fatto non sussiste. Assolti anche i tre funzionari del Provveditorato delle Opere pubbliche, Donatello Puiatti, Giovanni Coppola e Donato Carlea, indagati con il primo cittadino. L’inchiesta della Procura è scattata dopo la denuncia in merito alla presenza di polvere di pirite nel territorio priolese. Il primo cittadino, nel corso dell’udienza preliminare, aveva chiesto di essere processato con il rito abbreviato. Il pm aveva chiesto per tutti l’assoluzione. Il gup invierà gli atti alla Procura per l’individuazione dei responsabili dello smaltimento dei rifiuti tossici. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA