Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Sequestrate 4,5 tonnellate di tonno non tracciato

In un deposito riconducibile a una nota pescheria di Bagheria

Di Redazione

 Circa 4,5 tonnellate di tonno rosso non tracciato sono state sequestrate dai finanzieri in un deposito di pesce riconducibile a una nota pescheria di Bagheria (Palermo). All’interno i militari hanno trovato 18 esemplari di tonno rosso pinna blu privi del documento di cattura (con cui viene garantita la tracciabilità delle diverse fasi della filiera di sfruttamento di questa specie ittica, dalla sua cattura alla successiva commercializzazione), destinati alla vendita nei principali mercati ittici del Palermitano e del Trapanese. 

Pubblicità


La pesca del tonno rosso pinna blu è sottoposta a rigide regole di contingentamento e tracciamento finalizzate, da un lato, a impedire che vengano immessi sul mercato prodotti ittici non sicuri per la salute dei consumatori e, dall’altro, a garantire la sopravvivenza di questa specie, ormai a rischio estinzione a causa della pesca intensiva che alimenta un fiorente mercato nero di questo prodotto, ricercato per la prelibatezza delle sue carni e per gli ingenti guadagni derivanti dalla sua vendita. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA