Notizie locali
Pubblicità

Politica

M5S inquieto, Cancelleri fa fretta a Conte: «Indichi il candidato per le primarie e i metodi per fare le liste»

Il sottosegretario ai trasporti ha parlato in un comizio. In ballo la deroga al terzo mandato Nei giorni scorsi, dopo la scissione di Di Maio, ha scelto di andare con l'ex premier senza rinnegare l'amicizia con il ministro degli esteri 

Di Redazione

«Non dobbiamo perdere più tempo e sostenere con forza che Giuseppe Conte, con rispetto, entro il 30 di giugno scelga non solo il candidato che ci rappresenterà in maniera unitaria in questa competizione delle primarie ma ci dica anche i tempi e il metodo con il quale intende fare le liste provinciali per le Regionali. Altrimenti non stiamo parlando di niente».

Pubblicità

 

 

Così Giancarlo Cancelleri, sottosegretario ai Trasporti, possibile candidato M5s come governatore della Sicilia, durante un comizio. «Se non vinciamo queste primarie il M5s finisce e non in Sicilia ma in Italia. E questo lo sanno bene a Roma», ha detto ancora Cancelleri. 

«I risultati delle Comunali sempre male sono andati: ma ogni volta che ci dicevano che eravamo morti, il giorno dopo eravamo rinati. Non è vero quello che ci raccontano: ci vorrebbero vedere morti ma non siamo morti. Siamo più vivi che mai ma dobbiamo credere a questa competizione» ha detto ancora Cancelleri secondo il quale due punti sono indispensabili. Il primo deve essere l’impegno «a sostenere tutti insieme il candidato del M5s. Chiunque esso o essa sia. Perché non è detto che non possa essere una donna. Chiunque sia va sostenuto senza divisioni, sapendo che ognuno di noi ha delle legittime ambizioni». Però «le liste vanno fatte ora, va utilizzato questo banco di prova delle primarie per fare le liste ed iniziare subito la campagna elettorale. Perché già vedo i cartelloni dei nostri competitor. Se continuiamo a perdere tempo ci ritroveremo a settembre» a rincorrere i voti. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: