Notizie locali
Pubblicità

Ragusa

Cerimonia di ordinazione per il nuovo vescovo di Ragusa Giuseppe La Placa

I fedeli, in numero contingentato, hanno partecipato alla celebrazione attraverso un maxi schermo

Di Redazione

«Desidero sognare insieme a voi un nuovo Umanesimo». Lo ha detto il nuovo vescovo di Ragusa, monsignor Giuseppe La Placa, questo pomeriggio, poco prima dell’inizio della celebrazione di ordinazione, iniziata alle 18, con la processione dal vescovado verso la basilica cattedrale di San Giovanni Battista. 

Pubblicità

 Il nuovo vescovo è arrivato alle 17,15 sul sagrato della Cattedrale per salutare i fedeli che, in numero contingentato, erano presenti per partecipare alla celebrazione attraverso il maxi schermo. Poi si è spostato nella vicina chiesa della Badìa dove ha incontrato il prefetto, i sindaci, le autorità civili e militari. A rivolgergli un saluto, a nome dei colleghi, è stato il sindaco di Ragusa, Giuseppe Cassì, il quale ha sottolineato i meriti delle città della diocesi ed ha sottolineato il rapporto costante tra le diocesi di Ragusa e di Caltanissetta che ha visto ben due vescovi ragusani. La Placa, nel suo breve saluto, ha rimarcato «le responsabilità comuni» della Chiesa e delle istituzioni civili e lì'importanza dell’azione di aiuto ai deboli e l’importanza della solidarietà. La Placa ha poi delineato la prospettiva di un futuro possibile, ricordando la bellezza e la ricchezza del territorio ibleo e sottolineando che "la bellezza può generare volontà di ricostruzione e crescita».  La celebrazione è presieduta dal vescovo di Caltanissetta, monsignor Mario Russotto, originario di Vittoria (Rg). Vescovi co-consacranti sono: monsignor Salvatore Gristina, arcivescovo di Catania, monsignor Francesco Lo Manto, arcivescovo di Siracusa, monsignor Carmelo Cuttitta, vescovo emerito di Ragusa, che si era dimesso il 18 dicembre scorso. 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: