Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Acqua, Carlentini vota no allo statuto dell'azienda consortile. Fondi Pnrr miraggio per l'Ati Siracusa

Di Massimiliano Torneo

Il consiglio comunale di Carlentini ha votato "no" allo statuto dell'Azienda speciale consortile per la gestione del servizio idrico nell'intero ambito provinciale di Siracusa. Dopo l'enorme lavoro di un commissario per la redazione di statuto e Piano d'ambito, decretato un grave stop nel riordino della governance dell'Assemblea idrica territoriale (Ati) e di conseguenza alla possibilità che i Comuni dell'ambito provinciale di Siracusa attingano ai fondi Pnrr per gli interventi necessari sulla rete idrica. Per il sindaco di Carlentini, Giuseppe Stefio, i consiglieri che hanno votato contro, "pur di fare opposizionefine a se stessa" non si sarebbero nemmeno resi conto "del danno". "L'ambito provinciale - ha detto Stefio - rischia di perdere l'opportunità di partecipare al terzo bando Pnrr per finanziamenti sulla rete idrica, dopo già averne perse due". Ipotizzato lo scenario di un commissario. Domani su La Sicilia, pagine di Siracusa, maggiori approfondimenti 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA