Notizie locali
Pubblicità

Sport

I 110 anni del Monza in un libro, la A con Berlusconi e Galliani

Ex premier: promozione è più bella soddisfazione mia vita sport

Di Redazione

ROMA, 30 AGO - Raggiungere le maggiori competizioni nazionali e conquistare la simpatia di monzesi e italiani, offrendo un'immagine basata su valori morali ed etici: questa la filosofia di un club che compie 110 anni e viene raccontata nel libro 'Ac Monza 110 anni di calcio', in anteprima nelle librerie della Brianza e di Milano dal 1 settembre e in tutte le altre librerie d'Italia dal 6 settembre. "Portare il Monza in Serie A, in poco più di tre anni - scrive Silvio Berlusconi - è stata la più bella soddisfazione della mia vita nello sport. L'ho detto il giorno della promozione e lo ripeto con convinzione ancora maggiore: è stato un traguardo più bello e più emozionante di una vittoria in Champions League". "Sono nato a Monza - aggiunge Adriano Galliani - battesimo, prima comunione e cresima mi sono state impartite nel Duomo di Monza; sono andato a scuola a Monza, sono diventato tifoso del Monza grazie alla mia mamma, ho fatto il dirigente del Monza, sono stato in prestito al Milan per trentun anni e sono tornato a casa mia. Il Monza è per me quello che Itaca è stata per Ulisse". La storia dell'Associazione Calcio Monza, che il primo settembre compirà 110 anni, come si sottolinea nel volume è perfettamente illuminata dalla citazione di Albert Camus: "Non esiste un altro posto al mondo dove l'uomo sia più felice che in uno stadio di calcio". Nelle pagine di questo libro emergono la passione e l'attaccamento di una città e di una provincia per la propria squadra e per i colori bianco e rosso. I simboli di questo club sono ora Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, tra i protagonisti piu' titolati nel calcio mondiale, e il volume propone attraverso 110 anni di partite, una galleria di personaggi sempre animati, tra vittorie e sconfitte, dalla passione per il calcio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA