Notizie locali
Pubblicità

Sport

Il Messina ci crede e al 93' mette ko la Paganese

Dopo il pareggio dei campani al 87' con l'ex Cretella, il gol vittoria con il giovane Busatto in campo da sei minuti. Migliore in campo il romeno Marginean, autore del momentaneo vantaggio giallorosso

Di Manuel Pernice

Una vittoria al fotofinish sotto l'albero di Natale. Busatto regala i tre punti al Messina, proprio quando sembravano sfumati. Prestazione tutto cuore dei peloritani, che dopo il vantaggio di Marginean subiscono il pareggio, al tramonto del match, firmato dall'ex Cretella. Ma gli uomini di Raciti non demordono e ci credono ancora. E al 93' arriva la rete di Busatto che regala una vittoria che mancava da sette giornate. Il Messina accorcia a 4 punti la distanza dalla zona salvezza.

Pubblicità

 

 

La partita fatica a decollare. Il primo "lampo" é giallorosso. Al 14' la difesa camana respinge le conclusioni di Fofana prima e di Balde poi. Sei minuti dopo la Paganese crea scompiglio con Cretella. Ma la difesa riesce a liberare. Alla mezz'ora c'é l'occasione più nitida del match. Balde si incunea in area e conclude, Baiocco salva il risultato. Al 38' il Messina apre lo score. Azione avvolgente, dopo una fitta rete di passaggi. Fofana imbuca per Marginean, stop di petto del centrocampista romeno che "pulisce" la sfera con la testa e al volo trafigge Baiocco. Pezzo di bravura del nazionale under 20 romeno, rispolverato da Raciti. Secondo gol in tre giorni del giovane di proprietà del Sassuolo.

Nella ripresa i peloritani partono forte. Indiavolato Marginean che divora i metri a sua disposizione, ma la conclusione é deviata in corner.  E la Paganese? I campani provano a pungere grazie alle iniziative dell'ex Cretella. Al 50' il centrocampista spara a salve, con la sfera che termina in "bocca" al portiere.

Il tecnico peloritano inserisce forze fresche. Dentro Gonçalves e Konate per Simonetti e Damian. Grassadonia risponde inserendo Iannone, Vitiello e il bomber Castaldo. Al 67' é il Messina a "flirtare" con il raddoppio. Rondinella serve a rimorchio Balde che conclude a botta sicura. Schiavino é provvidenziale e respinge il tiro. Quattro minuti dopo ghiotta occasione per la Paganese. Inzuccata di Castaldo, Fusco vola e salva il risultato. Massimo sforzo dei  campani che aumentano i giri del motore. Il Messina stringe i denti e serra le fila. Al 76' Piovaccari in girata fa il "solletico" a Fusco. Al 87' il forcing della Paganese viene premiato. Cretella dalla distanza sigla il classico gol dell'ex, con una conclusione che si infila all'angolino. Il centrocampista, tra i protagonisti della promozione in Serie C del Messina, non esulta. Ma il Messina non si demoralizza e si catapulta in avanti. Al  90' il solito Marginean prova a "spaccare" la porta da distanza siderale. Baiocco é attento e smanaccia in corner. Al 93' la forza di volontà premia i peloritani. Cross di Konate, Di Stefano colpisce di testa, Baiocco respinge come può la sfera che sbatte sul palo, in agguato c'è Busatto che insacca. Esplode la gioia dei peloritani che ritrovano un vantaggio fortemente voluto. E questi tre punti sono puro ossigeno per la classifica.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA