Notizie locali
Pubblicità

Sport

Italia "spuntata", con la Bulgaria solo un pari

Azzurri imballati: vantaggio di Chiesa ma poi Iliev fa l'1-1. Nella ripresa monologo della Nazionale che però non sfonda. Ma è record mondiale di imbattibilità

Di Redazione

L’Italia non va oltre il pareggio per 1-1 contro la Bulgaria nella quarta partita delle qualificazioni al mondiale di Qatar 2022 e per la prima volta non centra la vittoria. Al Franchi gli azzurri passano in vantaggio con Chiesa al 16' ma vengono raggiunti al 39' da Iliev. I ragazzi di Mancini si consolano eguagliando il record europeo della Spagna di 35 partite di fila senza sconfitte (27 vittorie e 8 pareggi). A livello mondiale, soltanto il Brasile ha fatto meglio con 36. Un’imbattibilità che dura da quasi tre anni. Nella classifica del girone i campioni europei sono comunque primi con 10 punti, 4 in più della Svizzera che ha però due partite in meno e che sfideremo domenica sera a Berna. Seguono Irlanda del nord (4), Bulgaria (2) e Lituania ferma a zero. L’Italia domina in lungo e in largo la partita ma manca della brillantezza necessaria in zona gol e paga l’unica disattenzione difensiva. 
Arriva al 7' la prima occasione del match con Insigne che prova la specialità della casa, il tiro a giro. Il capitano del Napoli aggancia un pallone sulla sinistra appena prima dell’area e ci prova con una destro piazzato, murato da un difensore. Al 12' ancora Insigne pericoloso. L’attaccante azzurro punta dalla sinistra e chiude con un difensore bulgaro un involontario triangolo. Poi, solo contro il portiere Georgiev, anche se molto defilato sulla sinistra, non trova la porta. 
Poco dopo ci prova anche la Bulgaria. L’ex Cagliari Despodov parte dalla sinistra, si accentra e calcia col destro, palla larga. Al 16' gli azzurri sbloccano la partita. Chiesa parte largo a destra e si accentra, bel triangolo con Immobile che fa da sponda, spalle alla porta a centro area. L’ex viola segna con un bel sinistro incrociato dal limite dell’area. Al 27' ci prova ancora l’Italia: Verratti smarca Immobile al limite dell’area, destro basso bloccato a terra dal portiere bulgaro Georgiev. Al 36' Immobile recupera palla ai 35 metri e si invola sulla destra, destro forte in diagonale dentro l’area e pronta la risposta di Georgiev.

Pubblicità

Al 39' arriva il pari. Despodov va via sulla sinistra a Florenzi e centra d’esterno destro in mezzo per Iliev, neo acquisto dell’Ascoli, che anticipa Acerbi e batte Donnarumma con un sinistro rasoterra da pochi passi. L’ultima occasione del primo tempo è azzurra. Lancio in profondità di Bonucci e grande aggancio di Insigne che poi - in area leggermente defilato sulla sinistra - prova a battere il portiere col mancino: il portiere bulgaro è ancora pronto. 

In apertura di ripresa ci prova Immobile. L’attaccante della Lazio sfrutta una indecisione tra portiere in uscita e difensore in copertura e ruba palla, defilandosi però di molto sulla destra dell’area. Poi tentativo da posizione pressoché impossibile con la porta vuota, la difesa della Bulgaria salva. Al 6' ancora l’Italia in attacco. Chiesa, sulla fascia destra, smarca sulla destra dell’area Verratti, tentativo di cross basso in mezzo, chiuso dalla retroguardia avversaria. 

Al quarto d’ora Chiesa lancia in area sulla destra Barella che calcia sull'esterno della rete. Poco dopo ancora Chiesa riceve al limite centralmente, salta l’uomo e si presenta solo contro il portiere: Georgiev, in uscita, salva tutto alzando in corner. L’Italia insiste in attacco e al 27' Insigne serve Chiesa alle spalle del difensore sulla destra. Altro cross, ma altra chiusura in corner della difesa della Bulgaria. Pochi minuti dopo un rimpallo favorisce Immobile che scatta in area sulla sinistra ma calcia in diagonale addosso a Georgiev in uscita. Nel finale gli azzurri tentano il tutto per tutto ma senza trovare il guizzo vincente. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA