Notizie locali
Pubblicità

Sport

Harakiri Juve, allo Stadium passa il Sassuolo all'ultimo secondo

Emiliani avanti con Frattesi, poi il pari di McKennie e al 95' il gol vittoria di Maxime Lopez

Di Redazione

Seconda sconfitta allo Stadium, la terza stagionale in campionato, per la Juventus che dopo il pareggio in extremis contro l’Inter a San Siro deve arrendere 2-1 al Sassuolo. A decidere il match valido per la decima giornata una rete al 44' di Frattesi, al 76' il pareggio bianconero con McKennie ma nei minuti di recupero è Maxime Lopez a punire la Juventus regalando ai neroverdi la prima vittoria nella storia del Sassuolo allo Stadium. La classifica vede ora i neroverdi salire a 14 punti, a 15 la Juventus ora distante 13 punti dal Milan capolista.

Pubblicità

Parte bene la Juventus, Morata pescato tra le linee perde l’attimo in un dribbling di troppo fermato da Lopez. Ancora lo spagnolo con un diagonale fuori non di molto. All’8' sugli sviluppi di un corner è Danilo a cercare la botta da fuori area senza fortuna. Si fa male De Sciglio, entra Alex Sandro. Al 20' si fa vedere il Ssssuolo, palla persa da McKennie a centrocampo con Berardi che si invola verso l’area e fa partire un tiro a giro di poco a lato. 

Al 37' occasionissima Juve, Dybala prende palla al limite e lascia partire un tiro che si stampa sul palo alla destra di Consigli. Al 41' dopo un batti e ribatti in area rovesciata di Chiesa dall’area piccola con palla sopra la traversa. Al 44' passa in vantaggio il Sassuolo, Defrel verticalizza per Frattesi che a tu per tu con Perin deposita in rete un diagonale preciso. 
Cambio per Allegri a inizio ripresa, entrano Cuadrado per Rabiot. Al 55' punizione tesa di Dybala per la testa di Alex Sandro che non inquadra la porta. Ripartenza di Berardi per Raspadori, a lato. Sull'altro fronte traccinate di Cuadrado, Consigli è superato ma ci pensa Ayhan a respingere. Al 58' doppia occasione della Juve, Consigli si salva in tuffo su un tiro preciso di Dybala, la palla arriva sulla testa di Chiesa che alza sopra la traversa. 

Aumenta la pressione dei bianconeri. Esce Raspadori, dentro Scamacca. Nella Juve dentro kaio Jorge per Morata. Al 71' Cuadrado per Kaio Jorge che prova la rovesciata ma non impatta bene. Doppio cambio per il Sassuolo, escono Defrel e Frattesi per Toljan e Matheus Henrique. Stringe i tempi la Juve con la squadra ospite che arretra il suo baricentro. Al 76' McKennie di testa pareggia su cross teso da punizione di Dybala. 

Forze fresche per la Juve, entrano Kulusevski e Arthur per Danilo e Locatelli. Per gli emiliani Chiriches rileva Traoré. Finale al cardiopalma con la Juve a caccia dei 3 punti. Nel recupero Dybala arriva sul fondo e mette al centro un tiro-cross che taglia l’area senza trovare deviazioni. 
Nell’ultimo minuto di recupero ripartenza Sassuolo con Berardi che serve alla perfezione Maxime Lopez che davanti a Perin con un tocco sotto scavalca l’estremo difensore bianconero per il gol vittoria.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: