Notizie locali
Pubblicità

Sport

Rossella Fiamingo racconta l'amore per Gregorio Paltrinieri: «La nostra è una bella storia»

La love story tra la spadista etnea e il nuotatore azzurro, è stata tra le più seguite sui social: uno spot promozionale anche per la Sicilia

Di Lorenzo Magrì

Sulla fiancata dell’autobus che ha portato al Quirinale i campioni azzurri protagonisti ai Giochi di Tokyo, campeggiava la foto del salto di “Gimbo” Tamberi oro nell’alto e della coppia regina dell’estate sportiva e non solo: la spadista Rossella Fiamingo e il nuotatore Gregorio Paltrinieri. La campionessa etnea bronzo in Giappone con l’Italspada e lo straordinario nuotatore modenese, argento in piscina sugli 800 sl e bronzo sui 10 km in acque libere, sono state la coppia dell’estate. Primi scatti dei due insieme in vacanza in Sicilia, ma già l’amore era scoccato prima dei Giochi e ormai è consolidato con la prima uscita ufficiale proprio in Sicilia in occasione della festa per i 30 anni di Diletta Leotta, la conduttrice catanese grande amica di Rossella. La love story tra Rossella e Greg è stata quella più cliccata sui social e quella più seguita, uno spot anche per la Sicilia visto che i due hanno trascorso buona parte delle vacanze nella nostra Isola, visitandone i luoghi più belle e sempre con scatti che hanno fatto schizzare la loro popolarità sui social.

Pubblicità

«La nostra è una bella storia d’amore - ci dice Rossella in una pausa degli allenamenti alla Methodos di Battiati col suo maestro Giovanni Sperlinga -ma adesso vogliamo rimanere un po’ più riservati. Non vogliamo parlare di noi, ci sarà tempo in futuro con Gregorio che presto tornerà in Sicilia. Adesso vogliamo pensare al ritorno alle gare, ci sarà tempo e il modo per tornare a riaccendere i riflettori su di me e Greg». A margine della festa della Federnuoto «Meravigliosi», è stato invece più esplicito Greg Paltrinieri che ieri alla prima gara dopo Tokyo ha vinto la 10 km in acque libere di Coppa Europa a Piombino: «Innamorato? Si, è successo tutto questa estate, stiamo bene insieme e va bene così. Mi sono divertito, era tanto che non staccavo e abbiamo fatto un bel giro, ci siamo divertiti». Poi racconta le sue imprese in Giappone: «Se ho fatto un miracolo ai Giochi? Anche io lo penso. Apprezzo sempre di più di quello che ho fatto. È stata una bellissima esperienza, l’Olimpiade ti regala sempre grandi emozioni».
E adesso Rossella e Greg dopo le ultime apparizioni ufficiale in occasione del Gran Premio d’Italia di Formula Uno a Monza e la premiazione al Quirinale con il Presidente Sergio Mattarella e con il Presidente del Consiglio Mario Draghi, sono tornati ad allenarsi in vista della prossima stagione che li vedrà sicuramente protagonisti come ormai succede da anni.

«Sono tornata ad allenarmi - ci dice Rossella cresciuta alla Methodos Battiati, ma adesso difende i colori del Cs Carabinieri - con il primo obiettivo della stagione rappresentato dalla prima prova di Coppa del Mondo in programma il prossimo novembre a Tallin. Dopo le Olimpiadi ci siamo presi un periodo di riposo e ho  staccato la spina per un mese con una meritata vacanza, ma adesso però non vedo l’ora di ripartire e da venerdì sarò in raduno a Tirrenia col nuovo ct Dario Chiadò». Pronta a regalare altre emozioni. «Ho voglia di gareggiare, ho voglia di riprendere i ritmi di prima. Delle gare di Coppa del Mondo in alcuni paesi sono state cancellate per il Covid-19, mi auguro che la Federazione internazionale trovi una soluzione per spostarle in altri posti senza cancellarle».

 

 

La pandemia via ha penalizzato non poco.
«Soprattutto la scherma ha avuto un lungo stop. Tutto lo sport in qualche modo sta andando avanti, la scherma internazionale ha invece preferito fare un lungo stop di un anno e così prima dei Giochi di Tokyo abbiamo fatto solo una prova di Coppa del Mondo a Kazan».

In carriera hai vinto tutto: due titoli iridati e un argento e un bronzo olimpico e adesso a 30 anni nel pieno della maturità quali altri obiettivi hai nel mirino?
«Intanto ho ancora tanta voglia di gareggiare e voglia di riprendere i ritmi di prima, per tornare ad inseguire un obiettivo. Inizia infatti un nuovo quadriennio e già nella stagione 2022/2023 scatteranno le qualifiche per le Olimpiadi di Parigi 2024 e io in Francia voglio esserci. E vero ho già vinto e ogni medaglia ha un sapore speciale e così alle Olimpiadi dopo l’argento individuale di Rio è arrivato il bronzo a squadre che mancava all’Italia: a Parigi spero di ripetermi e fare meglio con le mie compagne e centrare anche il podio individuale».

Sarete stati emozionati nel vedervi raffigurati sulla fiancata dell’autobus che vi portava al Quirinale.
«E’ stato bello e non me lo aspettavo, ma confesso che le emozioni più belle le ho vissute quando ho incontrato il presidente Mattarella, il presidente Draghi e il comandante dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C. A. Teo Luzi. Poi avuto i brividi nel guardare il  video che ha aperto la cerimonia al Quirinale. È stata una giornata ricca di emozioni ed è stato bello condividere questa bellissima esperienza con Greg e gli altri azzurri». E si ormai Rossella e Gregorio sono la coppia regina dello sport italiano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA