Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

Sport

Premio speciale delle Fiamme Gialle all’acese Daniele Garozzo campione olimpico di fioretto

Oggi nel salone d'Oro del Coni a Roma, il tradizionale incontro di fine anno del Gruppo Sportivo della Guardia di Finanza con la stampa e le Autorità  

Di Lorenzo Magrì |

Il tradizionale appuntamento di fine anno delle Fiamme Gialle con la stampa e le autorità, ha visto salire oggi sul palco del Salone d’Onore del Coni a Roma, tanti campioni e ha visto consegnare dei premi speciali che hanno visto in prima fila il campione olimpico di fioretto, l'acese Daniele Garozzo, per 11 anni bandiera del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, costretto a lasciare lo scorso ottobre, dopo aver conseguito la laurea in medicina e chirurgia all’Università degli studi di Roma Tor Vergata e ha continuato la Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport nella stessa sede. Proprio per proseguire con la sua “nuova” carriera Daniele ha infatti deciso, suo malgrado, di lasciare le Fiamme Gialle, nel cui perimetro normativo di riferimento, purtroppo, non è possibile, se non per il solo ruolo Ufficiali, l’inquadramento di militari come medici. Daniele Garozzo, ha ricevuto il premio speciale come campione nello sport e nello studio, che ha ottenuto durante la sua carriera agonistica con la maglia gialloverde, una medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Rio 2016, una d’argento a Tokyo 2020 e la laurea in Medicina e Chirurgia con 110 e lode.

In apertura dell’evento è stato proiettato un filmato che ha racchiuso le emozionanti gesta dei campioni gialloverdi che nel 2022 ci hanno fatto entusiasmare. Gli stessi atleti sono i protagonisti del tradizionale calendario da tavolo 2023 realizzato ancora, come da consolidata tradizione, da “Marchesi Grafiche Editoriali”.

Alla presenza del Presidente del Coni Giovanni Malagò e del Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli, di molti Presidenti federali e numerose Autorità sportive e militari, le Fiamme Gialle hanno salutato il 2022 premiando i migliori atleti delle Sezioni Giovanili che, nella stagione appena conclusa, hanno conseguito risultati d’eccellenza in campo nazionale e internazionale. Momento clou della cerimonia, l’assegnazione dei premi: Atleta dell’anno, alla campionessa del mondo di vela classe IQFoil, Marta Maggetti;

 alla carriera”, ai campioni gialloverdi che sono giunti al termine del loro bellissimo percorso agonistico, Manfred Moelgg (sci alpino), Domenico Montrone (canottaggio) ed Elena Viviani (short track);  agli atleti delle sezioni giovanili che si sono distinti nella stagione agonistica 2022; “compagni di viaggio” a Yopun Abeykoon, velocista singalese che, allenato dal nostro tecnico ed ex quattrocentista medagliato Claudio Licciardello, durante la stagione ha vinto il bronzo ai Giochi del Commowealth con il 5° tempo di sempre in Asia sui 100 (9”96);

“compagni di viaggio” a Andy Diaz Hernandez, triplista cubano e rifugiato politico, che, seguito dai nostri tecnici Andrea Matarazzo e Fabrizio Donato (plurimedagliato e detentore dei record nazionali indoor e outdoor di triplo), ha vinto la Diamond League nel salto triplo, vivendo ed allenandosi presso la sede delle Fiamme Gialle di Castelporziano; “compagni di viaggio” alla dott.ssa Monica Sansoni e alla prof.ssa Roberta Venditti, dirigente scolastico dell’Ic Frezzotti-Corradini di Latina, che insieme hanno coordinato tutta l’organizzazione del convegno “no fear, lo sport contro il bullismo” durante il Campus “Sport e Legalità – la Scuola in Cattedra”;  premi ai tecnici delle sezioni giovanili i cui atleti hanno ottenuto ottimi risultati durante la stagione, Mauro Quattrociocchi dell’atletica leggera e Stefano Pacchiarini della canoa; ai professori, in rappresentanza di tutti i dirigenti ed insegnanti che hanno collaborato con l’attività giovanile delle Fiamme Gialle e “genitore dell’anno” alla sig.ra Federica Bruschetta Bigliardi, per la dedizione, lo spirito di sacrificio, la disponibilità e l’impegno nel seguire e sostenere l’attività del figlio e l’attaccamento ai colori gialloverdi.

Ad aprire la serie di interventi il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza Gen.B. Antonio Marco Appella che parlando delle Fiamme Gialle ha assicurato: <…la prosecuzione del cammino sin qui tracciato, con l’impegno nell’alta qualificazione tecnica, olimpica e paralimpica, con i giovani del territorio attraverso lo strumento delle Sezioni Giovanili e della collaborazione con la Scuola, nell’attività organizzativa e in quella sociale, che ben rappresenta i valori dell’inclusione, della lealtà e del rispetto delle regole e dell’avversario, evidenziati lo scorso mese di aprile con la pubblicazione del primo Bilancio Sociale delle Fiamme Gialle ”.

E’ seguito l’intervento del Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli il quale ha sottolineato come le Fiamme Gialle siano <promotrici della pratica sportiva di base, seminatrici di valori importanti come la legalità e la cultura dello sport come qualità educativa tra i giovani, che formate sia a livello fisico sia mentale, dando un grande contributo per la crescita dello sport italiano. Sono valori che Sport e Salute condivide in toto, e che ne guidano azioni e progetti>.

Ha chiuso la serie degli interventi, il Presidente del Coni Giovanni Malagò, che ha fatto gli onori di casa, salutando e ringraziando le Autorità, la stampa e gli atleti: <Devo ringraziarvi e darvi merito per aver investito sui giovani e su nuove discipline sportive, in alcuni casi con grande coraggio, sempre con lungimiranza. Avete senza eccezioni messo a disposizione la vostra impiantistica e i vostri tecnici, ed avete sempre avuto una visione “di sistema” dello sport, siete sempre stati generosi e altruisti con gli altri e di questo lo sport italiano non può che ringraziarvi”.

Erano presenti, oltre agli atleti premiati, anche molti campioni dello sport gialloverde che hanno impreziosito le pagine del calendario 2023, tra i quali, Filippo Tortu, Andrea Dallavalle e Rachele Mori (atletica leggera), Guillaume Bianchi (scherma), Assunta Scutto e Alice Bellandi (judo), Matteo Fiore (karate), Silvana Maria Stanco (tiro a volo), i due siciliani Samuele Burgo, Andrea Schera, Giovanni Penato e Luca Boscolo Meneguolo (canoa), Luca Chiumento, Giacomo Gentili e Andrea Panizza (canottaggio).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: