Notizie locali

Archivio

Shoah: 'mamma sto benone ma mandami da mangiare', lettera dal lager (2)

Di Redazione

(Adnkronos) - Realmuto aveva fame e tanta. Quando tornò a casa nel '45 - a Baucina, paesino alle porte di Palermo- era ridotto una larva, pesava appena 40 kg. Dei giorni all'"inferno" non voleva parlare, solo il nipote più grande ne custodisce i racconti, dalle bucce di patate che era costretto a mangiare ai compagni che vedeva morire attorno a sé.

Pubblicità

"La Giornata della memoria quest'anno è stata per la nostra famiglia più importante del solito - spiega all'Adnkronos la nipote, Valentina Pinello - E' il ricordo e il riconoscimento della partecipazione di mio nonno alla guerra e alla resistenza che l'Alzheimer aveva cancellato e che adesso la medaglia ci ha in parte restituito".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: