Notizie locali

Archivio

**Sanremo: legali avvertono, se artisti o figuranti prendono Covid gara a rischio**

Di Redazione

Roma, 29 gen. (Adnkronos) - I veti di ben due ministri, le preoccupazioni espresse dai sanitari, le perplessità dei discografici e della Fimi, le proteste del cosiddetto 'popolo del web': un coacervo di voci complesse e variegate ruota intorno all'operazione Sanremo, in bilico tra rischi e vantaggi. Ma se il Festival dovesse andare regolarmente in scena in un momento come questo, e si verificasse l'ipotesi più temuta, ovvero il contagio di un artista o di un lavoratore, cosa succederebbe? Sentiamo la valutazione degli esperti legali, che prefigurano possibili scenari e conseguenze, sia in termini di regolarità del Festival che di possibili conseguenze giuridiche.

Pubblicità

"Chiunque partecipa al festival, o come cantante, o come pubblico pagato, viene legato all'organizzazione da un rapporto giuridico contrattuale -spiega all'Adnkronos l'avvocato Giorgio Assumma, esperto di diritto d'autore ed ex presidente della Siae- Se si determina un danno da Covid, perché l'organizzazione sia responsabile bisogna dimostrare che non abbia adottato tutte le misure idonee". "Come da prescrizioni legislative qualora un cantante risultasse positivo al Covid-19 -sottolinea l'avv. Franca Vianello dello studio legale internazionale Rödl & Partner- come succede per qualsiasi altra persona, andrebbe immediatamente isolato e posto in quarantena. Non esiste, infatti, nessuna deroga per chi lavora nel mondo dello spettacolo ad esibirsi ugualmente, e questo in automatico potrebbe costringerlo ad abbandonare la competizione".

Ma non solo. "Il concorrente -prosegue l'avvocato- potrebbe, in linea teorica, rivalersi sull'organizzazione, facendogli causa, ma soltanto qualora il contagio fosse dipeso dal mancato rispetto da parte di quest'ultima delle norme sanitarie anti- contagio atte a garantire la sicurezza dei cantanti in gara". Diverso è il caso del possibile contagio del presentatore Amadeus. Qualora il contagio "dovesse dipendere dal mancato rispetto da parte del conduttore di tutte le cautele per non ammalarsi -spiega l'esperto legale di Rödl & Partner- può essere la Rai a rivalersi legalmente su Amadeus, salvo diversi accordi contrattuali".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: