Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Messina

Corteo funebre a Messina, De Luca querela la Rai per il servizio di Storie italiane

Di Redazione
Pubblicità

MESSINA - «Abbiamo appreso solo oggi, che durante la trasmissione di Rai1 "Storie Italiane" andata in onda lo scorso venerdì 17 aprile, con notizie false e tendenziose su un presunto corteo funebre di Rosario Sparacio, fratello del boss Luigi, c'è stato un ulteriore intervento fuori studio, di cui non eravamo a conoscenza, con dichiarazioni ancora più infamanti e deliranti nei contenuti contro la città di Messina le sue istituzioni». Lo afferma il sindaco di Messina Cateno De Luca che parla di «macchina del fango».
«A questo punto ogni trattativa con i vertici Rai, iniziata dopo le loro scuse alla città - afferma il sindaco -, è interrotta, noi non chiediamo spazi di notorietà, per noi la dignità della nostra comunità è più importante e presenteremo querela contro la trasmissione e chiederemo l’intervento dell’Ordine dei giornalisti e della Commissione di Vigilanza della Rai a tutela dell’immagine della città». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità