home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Smart-glass", gli occhiali "magici" degli studenti del "Ferraris"

Grazie ad un progetto Erasmus, insieme a studenti tedeschi e lituani, i ragazzi dell'istituto di S. G. La Punta svilupperanno occhiali speciali, gestiti da un computer, che in tempo reale e in ogni tipo di contesto potranno fornire informazioni utili a chi li utilizza

San Giovanni La Punta (Catania) - Partire dal cuore della Sicilia per essere proiettati nel futuro con una partnership che unisca anche le idee e le risorse degli studenti di Germania e Lituania. Si scrive “smart-glass”, si pronuncia innovazione e sviluppo con un primo piano sugli alunni dell'istituto tecnico “Gallileo Ferraris” di San Giovanni La Punta. “ Per la prima volta - sottolinea il professore Dario Zappalà, uno dei docenti che insieme agli insegnanti Davide Platania e Stefania Giunta coordina questo progetto Erasmus - stiamo sviluppando un piano di realtà aumentata che può interessare a tante aziende europee. Con i "colleghi" tedeschi e lituani verranno sviluppati occhiali speciali, gestiti da un computer, che in tempo reale e in ogni tipo di contesto potranno fornire informazioni utili a chi li utilizza.

Un esempio? Al museo gli occhiali forniranno un vademecum dettagliato di ogni singola opera d'arte: basta fissarla e il computer si metterà all'opera. E ancora, passeggiando per strada gli occhiali forniranno in tempo reale le informazioni necessarie per trovare quello specifico negozio oppure il percorso più adatto per raggiungere nel minor tempo possibile la nostra destinazione”. Il progetto, della durata di due anni, vedrà la partecipazione di una trentina di studenti dell'istituto superiore di San Giovanni La Punta appartenenti ai corsi di informatica, grafica ed elettronica. Un laboratorio Erasmus che, insieme agli studenti tedeschi e lituani, si concentrerà, nello specifico, nel settore dei pistoni idraulici del comparto industriale. “ Creeremo - continua Zappalà - manuali multimediali adatti al montaggio di questi impianti. In questo modo qualunque risorsa umana impiegata non dovrà essere formata a priori ma verrà preparata direttamente in postazione e mentre esegue il suo compito. Usando gli occhiali si vedrà immediatamente scorrere il sistema di montaggio che dovrà seguire passo dopo passo: da quali componenti usare fino alla sequenza da seguire”. In sostanza? Meno staticità nel lavoro, meno fatica, meno tempo e maggiore variabilità delle risorse umane.


“Attraverso questo progetto Erasmus - spiega la dirigente del “Gallileo-Ferraris”Carmela Maccarrone - i nostri alunni si confronteranno con standard tecnologici evoluti lavorando in simultanea per creare prodotti multimediali e un percorso comune con i coetanei tedeschi e lituani. Si tratta di una sfida molto complessa con dei partner in cui sarà necessario un forte affiatamento e contatti continui. Il “kick off meeting” in Germania c'è già stato e questo ci ha permesso di dare lo sprint iniziale per modulare tutti gli interventi- è sempre la dirigente a parlare. Un'idea affascinante che affonda le radici nel Sud Italia e viene sposata da paesi europei come Germania e Lituania con realtà didattiche e con standard sicuramente più evoluti sotto il profilo tecnologico”.

Video di Davide Anastasi

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa