Notizie locali
Pubblicità

Video

Cavalleria rusticana e il suo "sequel", il video dello spettacolo in replica ora a Tindari, Taormina e Siracusa

Di Redazione
Pubblicità

Dopo la serata commemorativa dedicata al centesimo anniversario della nascita del tenore Giuseppe Di Stefano, entra nel vivo la stagione lirica estiva nei teatri di pietra - e siti archeologici vari - organizzata dal Coro Lirico Siciliano, presieduto da Alberto Munafò Siragusa e diretto da Francesco Costa. Il Festival Lirico dei Teatri di Pietra ha proposto il 4 agosto scorso nel Giardino Bellini di Catania "Cavalleria Rusticana" di Pietro Mascagni abbinata ad una assoluta novità in prima esecuzione mondiale: «Dodici anni dopo», di Mario Menicagli, il racconto, sempre in forma di opera lirica, di cosa è accaduto a dodici anni dalla fine della più popolare opera del genio musicale di Mascagni.

L’opera lirica "Dodici anni dopo - Cavalleria's sequel» , atto unico su libretto di Lido Pacciardi e Mario Menicagli, è ispirata all’omonimo dramma popolare di Giovanni Grasso (1917), uno dei più grandi attori tragici del Novecento riconosciuto in tutto il mondo come uno degli artefici dell’ispirazione del metodo Stanislavskij, protagonista di note pellicole di film muti, molte delle quali andate disperse o distrutte. 

Il compositore livornese e direttore d’orchestra Mario Menicagli, profondo conoscitore del conterraneo Maestro, proietta il futuro alla Vizzini di dodici anni dopo e dà nuova linfa ai personaggi, aggiungendone altri (Pietro innamorato non corrisposto di Santuzza) , in un clima festoso che chiude l’avventura non più in tragedia, ma in un clima di grande allegria e di speranza (l’allusione agli attuali tristi giorni dello spettacolo dal vivo non è casuale): Alfio è uscito di prigione e chiede il perdono della comunità, Turidduzzu, figlio di Santuzza e Turiddu, scorrazza per l'ameno paese mentre ritroviamo ancora mamma Lucia Santuzza e Lola; nel finale, allegria, gioia e grande festa.

Cavalleria Rusticana con il suo sequel verrà replicato a Tindari il 7 agosto, il 20 agosto a Taormina e quindi il 27 a Siracusa


 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità