home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Classifica delle Università: le migliori al Nord, le peggiori al Sud

Il ranking pubblicato dal Sole24Ore: Catania è al 54° posto, Palermo al 55°. Tra le non statali la peggiore è la Kore di Enna

Test facoltà Medicina, studenti vincono ricorso al Tar

Le migliori università italiane continuano a trovarsi al Nord, le peggiori nel Mezzogiorno. Così almeno dice il Sole 24 Ore nella nuova edizione dei suoi ranking universitari.

Una classifica - spiega il quotidiano economico milanese - che tiene conto di dodici indicatori che misurano i risultati della didattica e della ricerca. Ai primi sei posti nella classifica delle universita statali ci sono Verona, Trento, Bologna, il Politecnico di Milano e l'Università di Padova.

In coda Catania, cinquantaquattresima, che però sale di due posizioni rispetto al 2015; Palermo (55^); la Seconda Università di Napoli (56); la Federico II (57); Bari (58); Cagliari (59); l'Università della Calabria (60); e la Parthenope di Napoli (61). Da segnalare anche alcune eccezioni meridionali: Salerno consolida il suo status di "eccezione territoriale", e scala dieci posizioni, passando dalla 26esima posizione del 2015 alla sedicesima; crescono anche Foggia, che sale di cinque posizioni, Messina, Campobasso e Lecce, tutte con un guadagno di quattro posti rispetto all’anno scorso, e il Politecnico di Bari, che di scalini ne sale tre.

Tra le università non statali, la Luiss "Guido Carli" di Roma al primo posto supera la Bocconi Milano (che perde dunque una posizione e scende al secondo posto). La classifica è chiusa dalla Kore di Enna.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO