home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Dagli indipendentisti siciliani solidarietà alla Catalogna

"Siciliani liberi" condanna la violenta repressione del governo spagnolo «l'occupazione militare» della regione

Dagli indipendentisti siciliani solidarietà alla Catalogna

PALERMO - Gli indipendentisti dei «Siciliani Liberi» esprimono «la propria piena e incondizionata solidarietà al popolo della Catalogna, in queste ore oggetto di una violenta repressione da parte dello Stato spagnolo».

«La patina di legalità che si vuole dare a questa violenza confligge apertamente con il coraggioso sì all’indipendenza liberamente espresso dai catalani l’1 ottobre - dice Massimo Costa, fondatore dei "Siciliani liberi" - Negare ogni riconoscimento a quel referendum significa disprezzare il diritto dei popoli all’autodeterminazione. Da questo momento la Catalogna non è più una regione spagnola ma un paese occupato militarmente».

Per gli indipendentisti siciliani «ogni forma di resistenza, o di disobbedienza civile e fiscale a questo punto sarebbe legittima». «Pertanto a nostro avviso il comportamento del governo spagnolo è da considerarsi tanto arrogante quanto miope ed irresponsabile», conclude Costa.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO