Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

Adnkronos

**Violenza su donne: ‘D.i.Re’ contro Hunziker, ‘sconcertati, noi in pandemia sempre attivi’**

Di Redazione |

Roma, 4 mar. D.i.Re – Donne in Rete contro le parole di Michelle Hunziker. La Rete che si occupa di combattere la violenza contro le donne ha pubblicato oggi sul suo sito una richiesta di rettifica nei confronti di Mediaset per quanto dichiarato dalla showgirl nel corso della trasmissione ‘Verissimo’, andata in onda sabato 3 marzo, dove ha parlato della sua associazione ‘Doppia Difesa’ creata con l’avvocato Giulia Bongiorno. “D.i.Re esprime sconcerto per quanto dichiarato da Michelle Hunziker in merito alla rete Doppia Difesa”, scrive D.i.Re, riportando uno stralcio delle affermazioni di Hunziker nel colloquio con Silvia Toffanin: ‘Non ci siamo fermate neanche durante il Covid, quando tutti i centri antiviolenza giustamente erano fermi’. Affermazione smentita da D.i.Re.

Dire che tutti i centri erano fermi “è un’affermazione erronea, dal momento che tutti i centri antiviolenza della rete D.i.Re sono rimasti aperti e non hanno mai interrotto l’attività durante tutta la pandemia e anche quelli impegnati in progetti di accoglienza in emergenza, 24 ore su 24, hanno continuato a intervenire raggiungendo le donne negli ospedali, nelle stazioni dei carabinieri o nei commissariati per fare colloqui di sostegno e offrire, quando richiesta, ospitalità”. Inoltre, spiega l’associazione, “per consentire a tutte le donne di raggiungere i presidi più vicini sui territori, in quel periodo D.i.Re promosse la campagna social #noicisiamo – Emergenza Covid-19 che è stata accompagnata da diverse azione di advocacy rivolte al Governo”.

La D.i.Re cita poi alcune cifre: “La dimostrazione di quanto le affermazioni di Hunziker siano frutto di un’imperdonabile disinformazione, è contenuta nei numeri del monitoraggio svolto dalla rete D.i.Re durante l’emergenza Covid-19. Dal 2 marzo al 5 aprile 2020 i centri antiviolenza D.i.Re sono stati contattati complessivamente da 2.867 donne, di cui 806 (28%) non si erano mai rivolte prima ai presidi della rete. L’incremento delle richieste di supporto, rispetto alla media mensile registrata con l’ultimo rilevamento statistico del 2018, pari a 1.643, è stato del 74,5%”. Per questo, “alla luce della palese infondatezza delle dichiarazioni ascoltate a Verissimo, la Rete D.i.Re chiede a Mediaset di rettificare con urgenza quanto riferito da Hunziker, al fine di non disconoscere l’enorme lavoro svolto ininterrottamente dalle operatrici dei centri antiviolenza nella difficile fase di emergenza sanitaria”, conclude Donne in Rete contro la violenza.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: