Notizie Locali


SEZIONI
Catania 33°

Serie D

Ecco perché l’Akragas è virtualmente salva (la matematica arriverà tra due settimane)

Bastano 3 punti in quattro partite (tre delle quali all'Esseneto)

Di Fabio Russello |

Facciamo il punto sulla lotta per la salvezza. Per la matematica è ancora presto (ci siamo quasi…) ma all’Akragas dovrebbero bastare tre punti nelle ultime 4 partite che restano, tre delle quali all’Esseneto con Acireale, San Luca (segnatevi questo match) e Portici all’ultima, con la parentesi alla penultima col Siracusa che ha ormai acquisito il secondo posto.

La scoppola del Granillo contro la Reggina (1 a 5) è stata brutta, ma niente paura perché solo un disastro (o forse manco quello…) potrebbe trascinare l’Akragas nel baratro.

Il regolamento che cosa dice?

Dice che, in teoria, i play out sono tra la 14esima e la 17esima e tra la 15esima e la sedicesima. Ma la squadra classificata al 17° posto è invece retrocessa direttamente, senza la disputa delle gare di play-out, se al termine del campionato il distacco dalla 14° classificata è pari o superiore a 8 punti. Ed è il caso del girone I: il Castrovillari che è al momento 17esima (con 5 partite da giocare) ha 13 punti e si trova a 18 punti dal Portici che è a quota 31. Dovrebbe recuperare in 5 partite almeno 11 punti al Portici per rimanere sotto quota 8. La matematica dice che ancora non ci siamo, ma basta vedere i numeri del Castrovillari: una sola vittoria in 29 partite (e per giunta solo con la Gioiese il 20 dicembre). Difficile che dopo avere vinto solo 1 match su 29, ne vinca 5 su 5. Quindi per l’Akragas l’avversario non è il Portici che è virtualmente salvo ma il San Luca che ha 26 punti e che in 5 partite può arrivare al massimo a 41 (vincendole tutte e 5). L’Akragas è a quota 38 e deve fare tre punti nelle restanti 4 partite tre delle quali in casa e una delle quali proprio contro il San Luca all’Esseneto domenica 21 aprile (quando però i giochi potrebbero già essere fatti a meno che il San Luca non diventi il Santos di Pelè e allora…. tanto di cappello).

E le altre?

Considerando dunque il Portici salvo direttamente e considerando il San Luca a quota 26, la Sancataldese ha un vantaggio di 8 punti (si trova a 31 ma con una partita in più), poi c’è il Licata in caduta libera nel girone di ritorno che è a quota 37 e il Canicattì che è a quota 39 (e bastano altri 2 punti per la matematica).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: