Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

Origini licatesi

L’imprenditore italo bulgaro, Marcello Giavarini, nel giorno del suo compleanno ha deciso di donare 10mila euro ai comuni di Agrigento e Licata

L'ex presidente dell'Akragas calcio, più volte ha finanziato nella provincia agrigentina, diversi eventi con particolare attenzione quelli che riguardano le fasce deboli

Di Gaetano Ravanà |

Lo ha sempre tenuto a precisare: la vita mi ha dato tanto ed è giusto che adesso io faccia altrettanto per aiutare chi è in difficoltà. Marcello Giavarini, imprenditore italo bulgaro, ieri ha compiuto il compleanno e di regali di amici e parenti ne ha ricevuti, ma lui ha voluto fare l'ennesimo regalo alla sua terra, quella terra agrigentina che trent'anni fa ha lasciato per trasferirsi in Bulgaria dove è riuscito, grazie alle sue capacità, ad affermarsi divenendo uno dei più importanti imprenditori del paese. Marcello Giavarini, nel giorno del suo compleanno ha pensato a chi non ha la possibilità di festeggiare e così ha deciso di donare la somma di 10.000 euro da dividere tra le città di  Agrigento e Licata per attività socio-culturali per i più deboli. “Ai due sindaci che ne faranno richiesta saranno prontamente donati”, ha proseguito Giavarini. Noto imprenditore licatese che vive ed opera a Sofia, in Bulgaria, da anni investe il suo capitale in attività sociali e sportive del territorio della provincia agrigentina dopo avere ripreso il feeling con la sua terra di origine anni fa allorché decise, sotto la spinta del suo carissimo amico Nino Dio Giacomo, a prendere l'Akragas calcio che nel frattempo era ritornata in terza serie. Con i colori del Gigante si appassionò immediatamente tanto da fare molti investimenti nel giro di pochi mesi. Con l'Akragas riuscì anche a salvare la categoria malgrado un inizio di campionato difficile con sette sconfitte consecutive in casa. Poi decise di togliere il disturbo, un pò perché l'Esseneto continuava ad essere senza l'impianto di illuminazione, fattore decisivo per disputare un campionato professionistico, un pò anche perché con la tifoseria non è riuscito ad avere il feeling che si aspettava. Ma da quel momento in poi, la provincia agrigentina tornò ad essere al centro dei suoi pensieri tant'è che ha finanziato diverse manifestazioni ed ha anche aiutato il Licata calcio acquistando decine e decine di abbonamenti. Quando qualche sindaco ha bisogno, Giavarini apre sempre la sua porta e lo farà ancora visto che come detto: la vita gli ha dato tanto e adesso vuole sdebitarsi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA