Notizie Locali


SEZIONI
°

servizi

Lucca Sicula, nell’ufficio postale attivati i servizi Polis

I cittadini del piccolo comune dell’Agrigentino possono richiedere allo sportello i servizi Inps, anagrafici e di stato civile

Di Redazione |

È arrivato anche nell’ufficio postale di Lucca Sicula Polis, il progetto ideato da Poste Italiane per rendere gli uffici postali nei comuni con meno di 15mila abitanti la Casa dei servizi digitali. Gli interventi di ristrutturazione realizzati presso la sede di via Calcherone, infatti, hanno consentito di rendere gli spazi maggiormente confortevoli per clienti e cittadini che si approcciano all’ufficio postale anche per i nuovi servizi disponibili. Ammodernamento degli arredi, postazioni ribassate e sedute per i clienti, una vetrina digitale e una nuova area self ospitante l’ATM Postamat e un totem digitale disponibili h24 sono infatti tra le novità presenti presso la sede di Poste Italiane. Inoltre, per l’abbattimento dei costi energetici e nel segno della sostenibilità ambientale, nell’ufficio postale del piccolo centro dell’Agrigentino è stato previsto un nuovo sistema di illuminazione con luci a led e installato un impianto fotovoltaico sul tetto dell’edificio.

Il nostro è un paese prettamente agricolo con una popolazione in prevalenza anziana. Sulla carta sono presenti 1.700 residenti parte dei quali, per motivi di lavoro o di studio, non vive più qui”. La fotografia di Lucca Sicula è scattata da Audenzio Giarratano, 58enne direttore dell’ufficio postale del paese che nel comune dell’Agrigentino è nato e vi abita. Dal suo punto di vista, l’arrivo dei servizi Polis rappresenta una rivoluzione proprio in considerazione di limiti e carenze vissute da chi a Lucca ha scelto di restare, e dove Poste Italiane è da anni l’unico presidio finanziario presente in tutto il comune.

Ci troviamo a 18 chilometri da Ribera e 35 da Sciacca – prosegue il direttore dell’ufficio postale –, che per i residenti di Lucca rappresentano i maggiori centri urbani verso cui spostarsi per la gran parte delle esigenze da assolvere. A Sciacca in particolare sono presenti sedi Inps, dell’Agenzia delle Entrate e la Questura, per citarne alcune. Mentre, di contro, nel nostro paese manca un ospedale, un laboratorio di analisi o uno studio notarile”.

Grazie al progetto Polis di Poste Italiane, da oggi alcuni servizi della pubblica amministrazione azzerano le distanze con i cittadini di Lucca Sicula. Direttamente in ufficio postale è infatti possibile richiedere i certificati anagrafici e di stato civile, resi disponibili da Anpr, la banca dati unica del ministero dell’Interno, che potranno essere richiesti allo sportello oppure in modalità digitale direttamente presso il Totem presente nell’area self. Inoltre, tra i servizi per i cittadini grazie al progetto Polis anche i servizi INPS per i pensionati che possono richiedere il cedolino della pensione, la certificazione unica e il modello “OBIS M” che riassume i dati informativi relativi all’assegno pensionistico.

Secondo Audenzio Giarratano, che da 11 anni dirige la sede lucchese di Poste Italiane oggi composta da 5 risorse, “la possibilità di avere a disposizione servizi della pubblica amministrazione presso l’ufficio postale sotto casa, per molti cittadini soprattutto i più anziani, era difficile anche solo da immaginare. Eppure oggi è realtà, e chi li ha utilizzati ha potuto apprezzarne i vantaggi soprattutto in termini di azzeramento delle distanze e di semplificazione burocratica”.

L’obiettivo del progetto Polis è quello di favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese, superare il digital divide, sostenere la crescita delle comunità periferiche rendendo facile ai cittadini l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione. Il progetto, finanziato con i fondi nell’ambito del Piano nazionale per gli investimenti complementari al PNNR, permetterà entro il 2026 a Poste Italiane di dare un nuovo volto ai 325 uffici postali dei piccoli centri in Sicilia di cui 35 in provincia di Agrigento.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA