Notizie Locali


SEZIONI
Catania 10°

Agrigento

Turismo: Agrigento non più una meta “mordi e fuggi”

Di Gaetano Ravanà |

Se Agrigento non è più meta “mordi e fuggi” vuol dire che la promozione della sua immagine, non solo quella della Valle dei Templi, è arrivata ovunque.

Lo dice il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, dopo avere osservato i dati delle presenze di vacanzieri in città da quando è stato possibile riprendere a viaggiare fino ad oggi. Ad agosto, si è registrato un vero e proprio boom di presenze che verranno rese note nei prossimi giorni.

Lo stesso primo cittadino, comunque, ha voluto ribadire che il Covid, purtroppo, c’è ancora.

“Apprendiamo, dice Firetto, che c’è una percentuale alta di contagi tra i trentenni. Fonti di contagio sono in gran parte le discoteche e i luoghi della movida. Chiedo ai giovani massima prudenza. Ieri sera in via Atenea ho visto gruppi di ragazzi e ragazze che passeggiavano con la mascherina, nei locali vengono rispettate le regole del distanziamento e di sanificazione. Quest’estate ci ha portato tanto movimento L’economia è in lenta ma costante ripresa. Quel che speriamo tutti è che non vengano vanificati questi sforzi e che gradualmente si possa tornare alla normalità. Il vaccino è in sperimentazione. Per noi siciliani gente di cuore questo 2020 una dura prova di resistenza.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA