Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Appalti diga Disueri, pg chiede conferma condanne

Appalti diga Disueri, pg chiede conferma condanne

Di Redazione |

CALTANISSETTA – La conferma della condanna di primo grado a 1 anno e 8 mesi è stata chiesta dalla procura generale per i dirigenti della ditta Safab, accusati di corruzione e del pagamento di tangenti a funzionari del Genio Civile di Caltanissetta per favorire l’aggiudicazione dell’appalto della canalizzazione delle acque della diga Disueri. Alla sbarra i fratelli Luigi e Ferdinando Masciotta. I due avrebbero pagato una prima trance di 20 mila euro all’ingegnere nisseno Santo Giusti, allora responsabile dell’ufficio dighe del Genio Civile nisseno, già condannato, su un importo complessivo concordato di 110 mila euro concordata. Lo stesso ingegnere ha ammesso le proprie responsabilità. Il processo dovrebbe concludersi a febbraio 2015.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: