Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Archivio

L.elettorale: Mallegni, ‘non ci si muove da linea Berlusconi’

Di Redazione |

Roma, 14 set. (AdnKronos) – “Stiamo assistendo ad un dibattito surreale fatto di azioni estemporanee che non tengono assolutamente conto degli impegni presi con i cittadini. L’elezione diretta del Capo dello Stato non è un invenzione del momento ma sta a pagina 122 del programma del centrodestra votato dagli italiani, ma non c’è traccia in quelle pagine di alcun modello di legge elettorale. Noi siamo stati i primi a chiedere che vi sia stabilità ma allo stesso tempo rappresentatività di tutti i cittadini con le più differenti idee politiche. Si chiama democrazia rappresentativa”. Lo afferma il senatore di Forza Italia Massimo Mallegni.

“Chi parla di voler trasportare la legge per l’elezione dei sindaci a livello nazionale e poi parla di legge maggioritaria per l’elezione del Parlamento dovrebbe studiare di più. I Comuni -ricorda l’esponente azzurro- oggi funzionano perché i cittadini eleggono i loro sindaci con il maggioritario, prima però eleggono il Consiglio comunale con il proporzionale e le preferenze”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: