Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

Archivio

Mafia, concluso commissariamento Sala Bingo Palermo

Di Redazione |

Palermo, 10 giu. (AdnKronos) – Conclusa positivamente la gestione commissariale straordinaria prefettizia della Kursaal srl. di via Amari che gestiva a Palermo il gioco del Bingo, raggiunta tre anni fa da interdittiva antimafia dichiarata legittima dal giudice amministrativo. “In questi anni salvaguardati i 35 posti di lavoro”, spiega il Prefetto Antonella De Miro. Il 10 luglio 2016 il Prefetto di Palermo aveva adottato l’interdittiva antimafia a carico della società Kursaal srl di proprietà di Massimo Monti e dallo stesso amministrata, titolare della licenza per gestire il gioco del Bingo di Via Amari del capoluogo regionale.

Monti, all’epoca indagato per favoreggiamento nei confronti della cosca mafiosa di Porta Nuova, è stato poi condannato alla pena di due anni di reclusione per il delitto di favoreggiamento con l’aggravante di avere commesso il fatto “al fine di agevolare Cosa nostra”, perché, escusso a sommarie informazioni dal Pg aveva ammesso “di avere ricevuto richieste estorsive in merito alla sua attività sala bingo di via Amari”, ma negando il coinvolgimento di Paolo Calcagno e di Ludovico Scurato nella vicenda estorsiva, non riconoscendoli visionando un album fotografico nel quale erano riportate le loro sembianze e immediatamente dopo informandoli dell’indagine nei loro confronti, li aiutava ad eludere le investigazioni dell’autorità in relazione al reato di estorsione.

Con decreto datato 19 settembre 2016, il Prefetto di Palermo aveva disposto la straordinaria e temporanea gestione della Kursaal allo scopo di garantire la prosecuzione dell’attività nell’interesse dell’Agenzia dei Monopoli e dell’integrità del bilancio dello Stato, nelle more della riattribuzione della concessione n. 140 da parte dell’Agenzia Nazionale delle Dogane e dei Monopoli. Il provvedimento commissariale si è protratto fino al 31 maggio scorso nell’interesse del Ministero delle Finanze, “per rendere possibile all’Agenzia dei Monopoli di perfezionare il trasferimento della titolarità della concessione n. 140 ad altra società, già titolare di una concessione per l’esercizio del gioco del Bingo”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: