Notizie Locali


SEZIONI
Catania 26°

il caso

Si arrampica sulle grate del carcere, inneggia ad Hamas e si lancia nel vuoto: salvato detenuto

Tragedia sfiorata nel carcere di Caltagirone

Di Redazione |

Un detenuto nel carcere di Caltagirone durante l’ora d’aria si è arrampicato sulle grate su un muro che delimita i passeggi e inneggiando ad Hamas si è lanciato nel vuoto ed è stato salvato dagli agenti della polizia penitenziaria che si trovavano sotto. Lo rende notoil vice segretario regionale del Coordinamento nazionale polizia penitenziaria, Peppe Zabatino.

«A nulla è valsa l’opera di convincimento da parte degli agenti e del comandante del reparto Iacobelli che sono riusciti a gestire l’emergenza in modo professionale – aggiunge il sindacalista del Cnpp – E’ stato chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Non ha smesso di insultare gli agenti della polizia penitenziaria che con freddezza hanno gestito l’intervento salvando il detenuto».

Un secondo detenuto ricoverato in ospedale sempre a Caltagirone per futili motivi ha iniziato a distruggere gli arredi. «Anche in questo caso sono intervenuti i colleghi della polizia penitenziaria – afferma il segretario regionale del Cnpp Maurizio Mezzatesta – e il detenuto è stato riportato alla calma e con condotto in carcere».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: