Notizie Locali


SEZIONI
Catania 10°

Cronaca

Aquarius salva 11 migranti nel Canale e rifiuta di consegnarli alla Libia

Di Redazione |

ROMA L’equipaggio dell’Aquarius si è rifiutato di trasferire gli 11 migranti salvati questa mattina nel Mediterraneo su una motovedetta libica, come invece chiesto dalle autorità di Tripoli che hanno preso il coordinamento dell’operazione di soccorso.

Attorno alle 11, sostengono Sos Mediterranee e Msf, il centro di coordinamento libico, ha inviato una mail in cui comunicava all’Aquarius di aver preso il coordinamento delle operazioni Sar invitando la nave delle Ong a raggiungere delle coordinate specifiche per consegnare i migranti ad una motovedetta della guardia costiera libica.

Dall’Aquarius, con un’altra mail inviata anche all’Italia e a Malta, hanno però informato i libici che non avrebbero trasferito i migranti poiché la Libia non è un porto sicuro ed inoltre che il trasferimento dei migranti «metterebbe a rischio la loro sicurezza» in quanto potrebbero verificarsi scene di panico. Mail alla quale i libici hanno a loro volta risposto invitando l’Aquarius, vista la «volontà di non cooperare» e avendo preso «autonomamente» a bordo i migranti, di rivolgersi ad un altro centro di coordinamento dei soccorsi o al proprio stato di bandiera.

Le undici persone sono state soccorse mentre erano su un barchino in difficoltà che cominciava ad imbarcare acqua; nessuno dei migranti, inoltre, aveva il giubbotto di salvataggio.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati