Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

Cronaca

Concerti, il disco rosso al PalaTupparello: ecco dove saranno spostati gli show di Coez, Mengoni ed Elisa

Di Gaetano Rizzo |

ACIREALE – Ieri è arrivato il disco rosso da parte del Tribunale di Catania per la riapertura immediata del PalaTupparello. Sebbenl’amministrazione comunale acese, segnatamente gli assessori Salvo Grasso e Mario Di Prima, non avessero lasciato alcunché di intentato, per garantire lo svolgimento dei due concerti di Marco Mengoni, programmati per il 28 e 29 novembre prossimi, e quelli di Elisa e Coez, previsti per il 6 e il 7 dicembre successivi, è arrivata la doccia fredda, non del tutto inattesa.

Il presidente della Prima sezione del Tribunale di Catania, pronunciandosi sul ricorso per accertamento tecnico preventivo sul PalaTupparello, promosso dalla Multisport Srl, ha rigettato la richiesta del Comune finalizzata all’esecuzione di un accertamento per gradi, al fine di eseguire alcuni interventi minimi per ottenere l’assenso della Commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli. «Ciò – ha osservato il sindaco di Acireale, Stefano Alì – è dipeso dal fatto che, sull’invito formulato dal giudice alle parti per trovare un accordo al fine di consentire l’accesso di maestranze e macchinari sui luoghi e di accettare il rischio di una modifica del loro stato, si è registrata la sola opposizione della Multisport, la quale ha ritenuto che accettare il rischio della manomissione dei luoghi significherebbe, sostanzialmente, rinunciare all’istanza cautelare nonché compromettere la funzione giurisdizionale della causa di merito. Di conseguenza, non sarà possibile lo svolgimento dei concerti del 28 e 29 novembre, oltre che del 6 e 7 dicembre».

Una settimana fa l’amministrazione comunale aveva avviato un’interlocuzione con il promoter Carmelo Costa, co-organizzatore dei due concerti di Mengoni prodotti da Live Nation, il quale – questa era l’intesa – avrebbe provveduto ad eseguire gli interventi necessari ai fini della riapertura. Successivamente, era stato pubblicato un bando per l’affidamento in locazione del PalaTupparello aperto a chiunque possedesse determinati requisiti e fosse disponibile ad eseguire i lavori necessari. L’ultimo tassello era rappresentato dal via libera del Tribunale, chiamato ad autorizzare tali interventi. Nulla da fare, però, e a questo punto la strada per la riapertura della struttura si mette davvero in salita.

«I concerti di Elisa e Coez – ha commentato il promoter Giuseppe Rapisarda – si faranno regolarmente. Abbiamo la disponibilità del PalaCatania di Catania e non c’è nessuna difficoltà per il cambio location. I grandi concerti continueranno ad arrivare in Sicilia e, con i produttori dei tour stiamo già lavorando alle nuove date. Non voglio entrare nelle polemiche di queste ultime ore. Non c’è nessun vincitore, siamo tutti sconfitti. Lascio a qualche altro mio collega il palcoscenico perché più bravo di me a fare lo show. Io voglio pensare solo ai fatti».

«La Multisport – ha dichiarato la legale rappresentante Donata Indaco – ha garantito l’apertura del Palasport di Acireale per 22 anni. Non ci è stata data la possibilità di andare avanti con la gestione in continuità come prevedono le norme. Alle tante calunnie sul nostro operato e sulla nostra attività non abbiamo mai risposto e continueremo a non farlo. Andiamo avanti per la nostra strada, con i fatti».

Lo spostamento del concerto di Coez al PalaCatania è già stato ufficializzato da Vivo Concerti: i biglietti già acquistati restano validi sempre per il 7 dicembre per il concerto al PalaCatania. Per chi invece non volesse assistere più al concerto, l’acquirente avrà diritto al rimborso del prezzo del biglietto, esclusi i diritti di prevendita.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA