Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

VIOLENZA IN CORSIA

Messina, medico aggredito con una testata al pronto soccorso del Papardo

A colpire il camice bianco, che ha un trauma cranico-facciale, è stato un paziente psichiatrico

Di Redazione |

Ancora violenza in corsia. A pochi giorni dal caso della dottoressa aggredita al Garibaldi Centro di Catania, un nuovo episodio di camici bianchi picchiati. Un medico in servizio al pronto soccorso dell’ospedale Papardo di Messina è stato colpito al volto sabato pomeriggio, con una testata, da un paziente psichiatrico, riportando un trauma cranico-facciale non commotivo. Ne dà notizia la Uil-Fpl, che denuncia «le gravissime e difficili condizioni di lavoro» per l’affluenza di pazienti psichiatrici al pronto soccorso del presidio ospedaliero provenienti da tutta la provincia di Messina.

Sottolinea il segretario generale della Uil Fpl Livio Andronico: «Nonostante le precedenti denunce, indirizzate alle massime autorità cittadine e nonostante sia stata chiesta l’audizione in VI Commissione Sanità, al pronto soccorso generale del Papardo continuano a esserci gravissime e difficili condizioni di lavoro. Il personale subisce i disagi causati dall’affluenza di pazienti psichiatrici».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA


Articoli correlati