Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Denise, il giornalista Milo Infante: «Sono indagato». La Procura: «Non è vero»

Il post su Instagram. I pm di Marsala smentiscono: «Mai iscritto sul registro degli indagati»

Di Redazione

Nuovo colpo di scena nella vicenda legata alla scomparsa, il primo settembre del 2004, di Denise Pipitone, la bimba di cinque anni sparita nel nulla a Mazara e mai più ritrovata. Se l’inchiesta “madre” sulla scomparsa è stata archiviata ora nel registro degli indagati c’è finito Milo Infante il giornalista, ex conduttore della trasmissione «Ore 14» di Rai2, che da anni si occupa della questione. A rendere nota la circostanza è stato proprio Infante con un post su Instagram: «Posso dirvi che i giudici indagano chi Denise l’ha cercata con tutte le forze. Giornalisti, ex pm, e non solo… se qualcuno pensa che sia sufficiente per fermarci sbaglia. Continueremo a cercare Denise. Denise va cercata, non archiviata».

Pubblicità

L’ultima indagine sulla scomparsa di Denise è stata archiviata. Nel nuovo filone di indagine c’erano quattro persone indagate: l’ex moglie del padre naturale di Denise, Anna Corona, che rispondeva di sequestro di persona; ma anche Giuseppe Della Chiave e due testimoni accusati di false informazioni al pm.

Ma si aggiunge un altro tassello dopo poche ore: La Procura di Marsala ha infatti smentito che il giornalista Milo Infante sia indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina sparita a Marsala,. La Procura di Marsala, inoltre, precisa di non aver mai inviato alcuna comunicazione giudiziaria a Infante. Secondo quanto si apprende Infante sarebbe indagato dai pm di Caltanissetta per diffamazione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: