Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

agenzia

Borsa: l’Asia poco mossa dopo Powell e i dati cinesi

Sale solo Tokyo, incerta la tempistica del taglio dei tassi

Di Redazione |

MILANO, 10 LUG – Borse asiatiche fiacche, con gli indici poco mossi dopo l’audizione al Senato americano del presidente della Fed, Jerome Powell, che chiede “altri dati positivi” prima di iniziare ad abbassare i tassi, lasciando sì aperta la porta a una prima sforbiciata quest’anno ma senza offrire né certezze né tempistiche. Tokyo avanza dello 0,6%, Seul è piatta, Hong Kong e Shenzhen cedono lo 0,1%, Sydney lo 0,2% e Shanghai lo 0,6% dopo che ieri Wall Street ha chiuso ancora sui massimi e in attesa dell’avvio delle Borse europee, che i future danno in leggero rialzo. Sul fronte macroeconomico i dati sui prezzi in Cina – con quelli al consumo saliti meno dello attese (+0,2%, contro il previsto +0,4%) e quelli alla produzione scesi come nelle attese (-0,8%) – continuano ad evidenziare pressioni deflazionistiche che intralciano la ripresa. Il petrolio è così in calo, con il Wti che cede lo 0,5%, a 81 dollari al barile, e il Brent che arretra dello 0,6%, a 84,15 dollari. Nel pomeriggio è atteso il bis di Powell, questa volta alla Camera, mentre in mattinata parlerà il governatore della Bundesbank, Joachim Nagel.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: