Notizie Locali


SEZIONI
Catania 33°

agenzia

Borsa: Milano (+1,6%) ok con l’Europa, spread scende a 192 punti

Btp al 4,62%. Vola Tenaris (+10%) con acquisto di azioni proprie

Di Redazione |

MILANO, 02 NOV – Dopo le decisioni della Federal reserve e con la speranze che la stagione dei continui rialzi dei tassi da parte delle banche centrali sia archiviata i mercati azionari del Vecchio continente continuano ad accelerare. Le Borse migliori sono di qualche frazione quelle di Milano e Parigi, che salgono dell’1,6%, seguite da Francoforte e Amsterdam (+1,5%), con Madrid in aumento dell’1,4%. In attesa delle comunicazioni sui tassi parte della Bank of England, il listino azionario di Londra è il più cauto ma cresce comunque di un punto percentuale. Poco sopra la parità Mosca, con il gas che scende dell’1,5% a 47 euro dopo una partenza in leggero rialzo. In chiaro allentamento le tensioni sui titoli di Stato, con il rendimento del Btp a 10 anni al 4,62% e lo spread nei confronti della Germania in contrazione a 192 punti base. In Piazza Affari, vola sempre Tenaris, che sale del 10% a 16,6 euro, con una breve pausa in asta di volatilità, dopo i conti del trimestre, l’acconto sul dividendo e soprattutto il programma di buyback fino a 1,2 miliardi di dollari da effettuare entro un anno con l’obiettivo di annullare le azioni riacquistate. Molto bene anche Stm (+4,9%), con Interpump, Hera e Moncler che crescono oltre i tre punti percentuali. Tim sale del 2,4% a 0,26 euro, mentre tra i titoli maggiori in leggero negativo si muove Unicredit, limata dello 0,4% a 23,8 euro. Nel paniere a minore capitalizzazione in rialzo di oltre 3% Lottomatica dopo l’acquisizione di Sks365.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: