Notizie locali
Pubblicità

Economia

Ortrofrutticolo di Vittoria, salta l'ingresso in Ialmercati: si va verso il Patto per il Territorio

La Giunta Comunale ha comunicato la volontà di interrompere il cammino per entrare nelle Rete di Imprese costituita dai più importanti Centri Agroalimentari ed Agromercati

Di Redazione

Dopo un percorso istituzionale che si è articolato negli ultimi anni, finalizzato all’ingresso del mercato ortofrutticolo di Vittoria dentro Italmercati, la prima Rete di Imprese costituita dai più importanti Centri Agroalimentari ed Agromercati all’ingrosso italiani, la Giunta Comunale ha comunicato la volontà di interrompere questo cammino e di puntare alla gestione autonoma della logistica e dei trasporti da parte dell’ente locale, in sinergia con i comuni di Comiso, Acate, Santa Croce Camerina e Pozzallo. Il progetto prevede la messa in rete dell’autoporto e del mercato ortofrutticolo di Vittoria, del porto di Pozzallo, dell’aeroporto di Comiso e del mercato ortofrutticolo di Santa Croce Camerina.

Pubblicità

Lo dice Confagricoltura Ragusa che aderisce al «Patto per il Territorio» (il soggetto che si è costituito lunedì e che, per la prima volta, riunisce produttori agricoli, concessionari e organizzazioni datoriali). «Nel prendere atto con rammarico della decisione del primo cittadino - dice l'associazione - che si allontana da una prospettiva che avrebbe certamente aumentato le possibilità di intercettare importanti fondi del Pnrr, ribadisce la richiesta condivisa da tutti i soggetti uniti dal «Patto": la garanzia della realizzazione dei progetti già avviati per la logistica, la gestione, la commercializzazione e la sicurezza delle transazioni commerciali. L'auspicio è che la nuova soluzione prospettata non metta a rischio le risorse preziose del Pnrr, imprescindibili per il sostegno del comparto agricolo ibleo e, più in generale, della nostra economia». 

Il sindaco Francesco Aiello va quindi avanti con il Patto territoriale formato come detto dai comuni di Vittoria, Acate, Comiso, Santa Croce Camerina e Pozzallo, mentre Giuseppe Zarba, presidente dell’Associazione concessionari, prosegue con l’altro Patto composto dalle associazioni di categoria e dalle Organizzazioni dei produttori: Op GisaCoop, Albani Op, Op Eccellenze di Sicilia, Op Vittoria Tomatoes, Op Italo’S Farmer, Ugl-Utl Ragusa, Cia – Vittoria, Confcooperative Ragusa, Confagricoltura Ragusa, Op Natura Sicula, Ioppì Agricola Op srl, AscoMed, Sicilyegin sas Soc agr, M.d.a. – Vittoria. Manca Coldiretti, che per l’adesione aspetta il nulla osta da Roma.

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: