Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

agenzia

Q8, ‘un Comune su 5 ha avviato progetti sulle smart city’

Fuksas: 'Siamo molto più avanti di quello che si crede'

Di Redazione |

ROMA, 25 GIU – Oltre un comune su cinque, in Italia, nell’ultimo anno ha avviato progetti sulle smart city dimostrando la “volontà di partecipare attivamente alla rivoluzione digitale delle città”. È quanto è emerso dal convegno “Smart City. Roadmap per il Governo”, organizzato da Q8, un confronto su come sviluppare tecnologie avanzate e promuovere collaborazioni solide tra pubblico e privato per la realizzazione di città sostenibili e intelligenti. A partire da progetti come la Dataplatform di Roma, lo smart parking di Mantova con tecnologie Iot per la ricerca parcheggio, il Centro Congressi La Nuvola di Roma realizzato con i frattali e la città futuristice nel deserto The Line di Neom dello Studio Fuksas. “Siamo molto molto più avanti di quello che si crede e tutti quanti siamo in grado di fare cose incredibili”, ha detto Massimiliano Fuksas. “Siamo in una fase di evoluzione nella quale la transizione energetica, connessa a quella digitale, sta dando nuova forma alle città, che diventano così laboratori per nuove pratiche di sostenibilità”, ha detto il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, in una nota. “Nel disegnare la traiettoria per la transizione ad una nuova mobilità dobbiamo avvalerci anche di aziende come Q8. Le nuove stazioni di servizio – che offriranno sempre più servizi per la mobilità – potranno dare il loro apporto”, ha aggiunto il ministro. “La realizzazione delle Smart City, che integra reti e servizi digitali a beneficio delle imprese e dei cittadini, rappresenta una priorità per il futuro delle nostre comunità. ha affermato l’executive vice president marketing di Kuwait Petroleum International, Fadel Al-Faraj.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: