Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

agenzia

Giulio Coniglio: odio social per la maestra mittente

Costa, "mi chiede scusa, ma ha fatto una cosa bellissima"

Di Redazione |

TRIESTE, 01 MAR – Odio social si è scatenato contro la maestra calabrese che ha inviato una raccomandata contenente disegni dei suoi scolari indirizzata a Giulio Coniglio, il personaggio di fantasia nato dalla matita dell’illustratrice Nicoletta Costa, e non all’autrice stessa, che per questo si è sentita negare il rilascio del pacco martedì scorso in quanto il collo poteva essere consegnato solo nelle mani del signor Giulio Coniglio. Lo ha riferito all’ANSA Costa stessa. La maestra – con cui Costa è entrata in contatto solo grazie ai social, quando la vicenda della lettera bloccata è diventata virale – “mi ha raccontato che ha iniziato a ricevere messaggi da haters sui social, è molto dispiaciuta e mi chiede scusa per il disguido”, ha detto l’illustratrice. “In realtà ha fatto una cosa bellissima per Giulio”. Sulla pagina Facebook di Costa “per fortuna pochi criticano la maestra, c’è solo qualche commento” che rileva l’ingenuità nel mettere come destinatario di una raccomandata un personaggio di fantasia, rimarca l’autrice. In linea generale sul web i commenti alla vicenda si dividono. C’è chi critica la rigidità delle Poste e chi invece difende gli operatori che non avevano altra alternativa che pretendere una paradossale delega da Giulio Coniglio stesso. C’è chi si sfoga ricordando i propri ostacoli con la “burocrazia vessatoria” delle Poste e chi si scatena a suggerire modi per aggirare il problema: da autocertificazioni di morte del signor Giulio Coniglio alla caccia social di veri signori ‘Giulio Coniglio’ che possano firmarle una delega fino all’attendere che il pacco sia rinviato al mittente per essere rispedito nel modo corretto. Il plico contenente i disegni dei bimbi, intanto, rimane ancora in giacenza alle Poste centrali di Trieste.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: