Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

agenzia

In coma per un pezzo di hascisc bimbo di 15 mesi

Trasferito a Roma ora è in Terapia intensiva

Di Redazione |

ROMA, 07 OTT – Un bambino di 15 mesi è arrivato in stato di semi-incoscienza al Pronto Soccorso dell’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone e dopo pochi minuti è andato in coma. Le analisi hanno rivelato la positività ai cannabinoidi in una concentrazione tale da potergli essere fatale. I sanitari lo hanno intubato e trasferito immediatamente con un’eliambulanza al reparto pediatrico del policlinico Gemelli di Roma, come anticipato oggi dal Messaggero. È in Terapia Intensiva e la prognosi è riservata. La Polizia di Stato non ha creduto alla versione fornita dalla mamma, secondo la quale il bimbo avrebbe raccolto un pezzo di hascisc mentre giocava nella Villa Comunale e lo avrebbe portato alla bocca senza che lei se ne accorgesse. La concentrazione della sostanza e la simultanea presenza di latte sono ora al centro delle indagini avviate dagli uomini del questore Domenico Condello: sono convinti che l’hascisc sia stato ingerito tra le mura domestiche. Nelle ore precedenti, il padre era stato trattenuto dalla polizia e portato in questura per reati connessi allo spaccio di droga. Il bimbo è il terzo figlio della coppia. La polizia ha attivato i servizi sociali per verificare le condizioni abitative dei tre bambini.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: