Notizie Locali


SEZIONI
Catania 19°

Italia

Intercettava comunicazioni in celle, sospeso ispettore

Quando era in servizio nel carcere di San Gimignano

Di Redazione |

FIRENZE, 15 APR – Avrebbe fraudolentemente intercettato diverse comunicazioni e conversazioni telefoniche e verbali all’interno delle celle di detenuti del carcere di San Gimignano (Siena). Per questo un viceispettore della polizia penitenziaria è stato sospeso dal servizio per nove mesi. Ieri i carabinieri del comando provinciale di Firenze, insieme a personale della polizia postale e in collaborazione con la penitenziaria, hanno eseguito la misura interdittiva emessa dal gip del tribunale di Firenze, su richiesta della procura. I fatti risalirebbero alla primavera 2021, quando l’uomo era in servizio al carcere di San Gimignano, e il viceispettore è indagato per abuso d’ufficio e intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche e altre comunicazioni e conversazioni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA