Notizie Locali


SEZIONI
°

agenzia

Rettore Politecnico Torino, non abbiamo discusso bando Israele

Corgnati: 'E' un tema che apre discussioni molto più ampie'

Di Redazione |

TORINO, 22 MAR – “È un tema da Senato accademico, non da rettore” e “non abbiamo ancora fatto riflessioni su questo perché il Senato che si è svolto non aveva questo punto all’ordine del giorno”. Così il neo rettore del Politecnico di Torino, Stefano Corgnati, su un’eventuale partecipazione dell’ateneo al bando ministeriale di cooperazione con centri di ricerca e università israeliane al quale ha invece detto no il Senato accademico dell’Università di Torino. “Io – sottolinea, a margine della cerimonia del suo insediamento – ho un atteggiamento istituzionale, certe decisioni che riguardano questioni fondanti della vita del nostro ateneo devono essere discusse all’interno degli organi della nostra istituzione”. Per Corgnati, inoltre, “questo è un tema che apre delle questioni molto più ampie, perché si focalizza in una questione, ma è bene che troviamo una via che generalizza il nostro atteggiamento verso situazioni che per condizioni geopolitiche si possono manifestare. Quindi è giusto che la nostra comunità, che deve essere, come ha ribadito bene la Crui, un luogo aperto al dialogo, alla riflessione, all’ascolto di tutte le opinioni – conclude – definisca la posizione del Politecnico di Torino rispetto a tematiche che sono centrali e che definiscono il ruolo dell’università rispetto alla risposta a condizione al contorno che si creano dal punto di vista geopolitico”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: