Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Vertice Ue: bozza, candidatura Bosnia resta in attesa

Sarajevo dovrà attuare impegni sanciti dall'accordo del 12/6

Di Redazione

BRUXELLES, 21 GIU - Il Consiglio europeo "invita tutti i leader politici in Bosnia-Erzegovina ad attuare rapidamente gli impegni sanciti dall'accordo" politico siglato il 12 giugno scorso a Bruxelles, "che consentiranno al Paese di avanzare con decisione sulla sua strada europea, in linea con le priorità stabilite nel parere della Commissione, per ottenere lo status di candidato dell'Ue". E' quanto si legge nella bozza delle conclusioni del Consiglio europeo del 23 e 24 giugno, nel capitolo relativo ai Balcani occidentali. L'intesa raggiunta a seguito di un incontro tra il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, con i leader dei partiti politici della Bosnia-Erzegovina e i membri della presidenza tripartita del Paese, è necessaria, si legge nella bozza, "per la stabilità e il pieno funzionamento del Paese e per rispondere alle aspirazioni della popolazione". Sarajevo, che ha presentato una richiesta formale di adesione all'Ue nel 2016, ha ricevuto tre anni dopo una bocciatura: nel suo parere la Commissione ha stilato 14 priorità che il Paese deve soddisfare in vista del riconoscimento dello status di candidato all'adesione Ue.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: