Notizie Locali


SEZIONI
Catania 22°

agenzia

Polizia finlandese, ‘aggressore aveva pianificato la sparatoria’

Il 12enne che ha ucciso un coetaneo è stato vittima di bullismo

Di Redazione |

ROMA, 04 APR – Avrebbe pianificato la sparatoria lo studente finlandese di 12 anni che l’altro ieri ha aperto il fuoco contro i suoi compagni uccidendone uno e ferendone altri due in modo grave. Lo riferisce la polizia che sta indagando sulla tragedia avvenuta in una scuola a nord della capitale Helsinki. “L’indagine preliminare ha portato alla luce fatti che suggeriscono che l’atto era stato pianificato”, ha detto il capo della polizia, Marko Sarkka che conduce le indagini. “Le ricerche effettuate sui dispositivi sequestrati in possesso del sospettato, un telefono e un computer, hanno rivelato elementi che confermano questa ipotesi”, ha aggiunto Sarkka, riferisce l’agenzia di stampa finlandese Stt. Secondo la polizia, il 12enne che ha sparato ha confessato le azioni durante l’interrogatorio sostenendo di aver agito perché vittima di bullismo, fatto questo poi confermato anche dalle indagini preliminari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: