Notizie locali
Pubblicità
Santo Stefano Quisquina: Liliana Segre sarà cittadina onoraria

Agrigento

Santo Stefano Quisquina: Liliana Segre sarà cittadina onoraria

Di Gaetano Ravanà

il Consiglio Comunale di Santo Stefano Quisquina, convocato dal Presidente Enzo Greco Lucchina, ha approvato con voto unanime la proposta di conferire la cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre. La proposta, a firma del presidente della Consulta delle donne Lia Ferlita e dell’Assessore alle politiche sociali e alle pari opportunità Teresa Giambartino, è stata avanzata dalla Consulta delle donne del Comune di S. Stefano Quisquina in occasione della Giornata della Memoria ed è stata tempestivamente inserita nell’ordine del giorno del Consiglio Comunale.
Nei tanti interventi a sostegno della proposta, da parte dei Consiglieri Comunali, degli assessori e del sindaco Francesco Cacciatore, oltre all’apprezzamento per la missione della Senatrice Liliana Segre di tenere viva la memoria della Shoah, sono stati messi in evidenza i particolari meriti per l’impegno profuso a sostegno dei diritti umani, dei principi di solidarietà e di pace tra le persone e i popoli e per le iniziative dalla stessa promosse per debellare i fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e di istigazione all’odio e alla violenza.
Con lo stesso atto deliberativo è stata approvata l’adesione del Comune di S. Stefano Quisquina alla “Rete dei Comuni per la memoria, contro l’odio e il razzismo” istituita da Matteo Ricci, sindaco di Pesaro e Giuseppe Sala, sindaco di Milano, che hanno promosso la recente manifestazione a Milano
in occasione del 71° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, insieme alla senatrice Liliana Segre.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: