Notizie locali
Pubblicità
False attestazioni: indagato il sindaco di Agrigento Lillo Firetto

Agrigento

Lillo Firetto ha chiamato il sindaco Franco Micciché

Di Gaetano Ravanà

“Ho chiamato il sindaco Franco Miccichè e gli ho ribadito, come già dopo l’esito del voto, che sono a disposizione per illustrare le iniziative in corso e i progetti in via di definizione. Ho operato e continuerò a farlo nell’esclusivo interesse della città e farò di tutto perché non sia perso un centesimo dei finanziamenti regionali, nazionali ed europei ottenuti durante il mio mandato".

Pubblicità

Lo ha detto l'ex sindaco di Agrigento, Lillo Firetto che ha aggiunto: "Ho voluto superare così le inopportune mistificazioni e le accuse nei miei confronti che vengono offerte in queste ore dall’on. Roberto Di Mauro, che non sa o finge di non sapere che ho adempiuto alle consegne, come previsto dalla legge, fornendo agli organi competenti la relazione di fine mandato. Sul tema delle scuole urgeva sottolineare che abbiamo avviato una serie di interventi per l’adeguamento antincendio di 22 edifici scolastici. Altri finanziamenti sono stati ottenuti per la valutazione del rischio sismico nelle scuole. A ciò si aggiungano oltre ai lavori di manutenzione straordinaria già eseguiti, le indagini diagnostiche strutturali già realizzate e gli interventi di efficientamento energetico in corso di avvio con i fondi di Agenda Urbana. Riferirò a breve su ogni singolo aspetto nell’unico interesse di Agrigento, che non ha certo bisogno di inutili polemiche, in particolare in questo preciso momento storico di crisi economica e sanitaria”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA