Notizie locali
Pubblicità
Dissesto idrogeologico, ad Acireale doppio intervento contro allagamenti

Catania

Dissesto idrogeologico, ad Acireale doppio intervento contro allagamenti

Di Redazione

PALERMO - Il territorio di Acireale sta per essere messo totalmente in sicurezza. L’ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce, ha programmato un doppio intervento affidando - dopo lo svolgimento della gara pubblica - le indagini tecniche e la progettazione dei lavori a un gruppo di ingegneri e geologi che fa capo allo Studio Ingeo di Lucca. I lavori saranno eseguiti nell’area compresa tra San Giovanni e Aci Platani e sul tratto finale del torrente Lavinaio Platani, all’altezza della via Capomulini. In passato, le esondazioni del corso d’acqua hanno fatto tre vittime e ora l'obiettivo è quello di eliminare il pericolo di nuovi straripamenti, garantendo adeguati margini di sicurezza alla popolazione. Sarà necessario individuare le soluzioni più idonee a ripristinare il naturale percorso del torrente, regolando il fondo dell’alveo che andrà accuratamente ripulito.

Pubblicità

Le operazioni di sistemazione idraulica comporteranno anche l'impiego di uno scatolare aperto e la ricomposizione dei terrazzamenti esistenti. Proprio sul Lavinaio Platani, una volta che gli sarà restituita piena funzionalità, dovranno essere convogliate le acque piovane provenienti dal Viale Cristoforo Colombo e dalle arterie limitrofe. Anche in questo caso le valutazioni spetteranno ai progettisti, impegnati a disegnare la rete di canalizzazioni e il posizionamento delle caditoie che scongiureranno finalmente i pericolosi dissesti provocati dai temporali più intensi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA