Notizie locali
Pubblicità
Covid, Comune assiste cani e gatti se i padroni sono in ospedale

Catania

Covid, Comune di Catania assiste cani e gatti se i padroni sono in ospedale

Di Redazione

CATANIA - Durante il periodo di ospedalizzazione per Covid dei proprietari i cani e i gatti rimasti senza custodia saranno assistiti a titolo gratuito da due strutture specializzate convenzionate con l’amministrazione comunale di Catania in esecuzione di un atto di indirizzo della giunta promosso dal sindaco Salvo Pogliese e dall’assessore alla tutela degli animali Michele Cristaldi.

Pubblicità

L’iniziativa, tra le poche nel Sud Italia, ha trovato la disponibilità delle società 'Il Rifugio di Concetta Srls' e 'Arca di Noè Srl',, che operano da tempo nel territorio per il ricovero e l’assistenza di animali randagi e feriti. Le due strutture si faranno carico,a titolo del tutto gratuito,di prelevare, accogliere e assistere in appositi locali gli animali domestici, in particolare cani e gatti, durante il ricovero dei rispettivi padroni che non dovessero avere nessuno aiuto. «L'emergenza sanitaria - hanno spiegato Pogliese e Cristaldi - ha anche determinato giornalmente l’ospedalizzazione di decine di persone con degenze che talvolta si protraggono anche per settimane. Abbiamo messo a punto questo protocollo, che si aggiunge alle altre iniziative realizzate dall’Amministrazione per migliorare l’affidamento degli animali, per venire incontro ai proprietari costretti a lasciare incustoditi e senza assistenza i loro amici a quattro zampe per cause connesse all’epidemia, il che genererebbe un ulteriore stato d’ansia e di preoccupazione, considerato il ruolo che gli animali d’affezione svolgono all’interno del nucleo familiare e a maggior ragione per chi vive da solo». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: