home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Canicattì, "vucca aperta e pecuri": scoppia polemica su post assessore

Frase su Facebook della titolare della Cultura fa infuriare i cittadini del paese dell'Agrigentino: chiesto al sindaco di revocarne il mandato

Canicattì, "vucca aperta e pecuri": scoppia polemica su post assessore

CANICATTI' - «C'è chi parla e tante pecore che commentano»: così l’assessore alla Cultura del Comune di Canicattì risponde su Facebook alle critiche nei confronti dell’amministrazione. La frase di Katia Farrauto, insegnante di filosofia in un liceo locale, ha però innescato polemiche: i cittadini del paese dell’Agrigentino si sono sentiti «gravemente offesi» dal post e hanno chiesto al sindaco Ettore Ventura, eletto nelle fila del Pd e con il supporto di liste civiche, di revocare il mandato all'assessore.

«Un’uscita di nessun peso politico ma relegata a quello che sono diventati i social, dove anche una semplice affermazione può creare il caso, e questo ne è la riprova», ribatte il primo cittadino. Ad uno dei tanti post che criticavano anche il modo di affrontare i problemi e dell’atteggiarsi dell’amministrazione locale, Farrauto ha risposto in un misto di italiano e di dialetto: «Sto pensando che in questo momento c'è una vucca aperta e tanti pecuri ca commentanu». Una frase che ha fatto chiedere anche a tante forze politiche «le dimissioni dell’ assessore comunale per manifesta incompatibilità e conflittualità ambientale». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa